Fonte Immagine: 
Col. Mario Giuliacci
la depressione in avvicinamento alla nostra Penisola scatenerà piogge intense e venti molto forti all'estremo Sud

Nei prossimi giorni il maltempo darà ancora parziale tregua alle regioni centrali adriatiche, duramente colpite da gelo e neve nelle ultime due settimane, ma i problemi potrebbero spostarsi su altre aree del Paese. Un nuovo centro di bassa pressione infatti si sta avvicinando all'Italia e promette molte disagi all'estremo Sud.

Tra domenica e lunedì infatti lo Ionio, il Basso Tirreno e i mari attorno alla Sardegna verranno spazzati da violenti venti a prevalente componente sud-orientale e le correnti umide in arrivo porteranno piogge diffuse soprattutto al Sud, con la possibilità di fenomeni anche di forte intensità.

In partcolare le piogge più intense colpiranno la Calabria e la Sicilia, regioni in cui sono molto probabili anche diversi temporali. Come mostra anche la mappa, che descrive le proiezioni del nostro modello, in molte zone della Calabria e in alcune aree della Sicilia Orientale in appena 48 ore cadranno oltre 100 mm di pioggia (aree colorate di giallo)!

Per di più i violenti venti che, come scritto, accompagneranno la perturbazione, scateneranno delle importanti mareggiate soprattutto sui versanti ionici di Basilicata, Calabria e Sicilia. In compenso le temperature rimarranno vicine ai valori medi stagionali e il freddo quindi sarà tutt'altro che intenso, con la neve confinata sull'Appennino a quote piuttosto alte.

Fonte Articolo: 
Col. Mario Giuliacci