Primavera
Fonte Immagine: 
David Meteo Storm
Secondo le proiezioni a lunga scadenza da parte del modello europeo ECMWF

Ecco qui di seguito le anomalie, rispetto alla media climatica pluriennale, previste dalle proiezioni del modello ECMWF, diffuse il primo aprile.

Temperature

Sarà un aprile "caldo" , almeno al Centronord, ove le temperature saranno superiori alle media mensile di +1.0/+1.5 °C su regioni centrali fino addirittura +1.5 /+2.0 °C nella pianura padano-veneta.

Fig.1 - Anomalie delle temperature rispetto alla media climatica mensile di lungo periodo

Piogge

Su alcune regioni, come quelle meridionali, Molise, Ponente ligure e Piemonte, sono previste piogge appena sopra alla media. Appena inferiori alla media invece su regioni centrali, Emilia, Romagna, Sardegna. Le regioni ove il calo di precipitazioni sarà maggiore (-10 mm) saranno la Lombardia,  le Venezie, il Trentino Alto Adige e le Alpi orientali. Comunque un calo di 10 mm in aprile sarebbe modesto, rispetto ai valori climatici attesi in media in aprile ( Friuli 120 mm, Venezia Giulia !00mm, Veneto 45 mm).  Se così fosse la siccità non verrebbe rimossa ma non verrebbe nemmeno aggravata.

Fig. 2- Anomalie della piovosità  rispetto alla media climatica mensile di lungo periodo

Però il nostro titolo termina con un "ma".

Il motivo è semplice: è molto probabile che nuove piogge copiose possano arrivare intorno al 18-20 aprile.  Pertanto, onde vengano rispettate le proiezioni mensili del modello, allora  la 3^ decade di aprile dovrebbe essere così piovosa  da raccogliere sia  il quantitativo di pioggia che spetta alla decade stessa e in più recuperare il quantitativo perso nella siccitose prime due decadi.

Ci riuscirà?...... Uhm….

 

Fonte Articolo: 
Col. Mario Giuliacci

IMMAGINI CORRELATE