fig.1
Fonte Immagine: 
NOAA
Brutte notizie per l'Italia: aumenta la probabilità che El Niño arrivi entro il 2017 e in particolare già nell'estate 2017. Video

Il Niño è l'anomalo surriscaldamento ( maggiore di +0.5 °C) della temperatura delle acque superficiali del Pacifico tropicale (SST = Sea Surface Temperature).

Il Niño è, insieme alle variazioni di attività solare, l'unico evento in grado di modificare il clima di gran parte del pianeta durante i suo ciclo di vita che è di 1-2 anni.

In particolare, per quanto riguarda l'Italia,  il Niño tende a rendere le nostre estati super-roventi, come avvenuto nel 1998, 2003, 2009, 2015

Fig.1 - temperatura del pianeta ed eventi di Niño

Qual è allora lo stato attuale del Niño? Vi sono possibilità che possa arrivare entro l'estate 2017?

Ebbene El Niño-Southern Oscillation (ENSO) è attualmente nella fase neutrale, ossia non è in atto né un evento di Niño né di Niña (anomalo raffreddamento delle acque del Pacifico tropicale in misura maggiore di -0.5 °C)

Tuttavia, i recenti cambiamenti sia nella sezione tropicale dell'Oceano Pacifico che nella sovrastante atmosfera suggeriscono che la probabilità che El Niño compaia entro il  2017 sia aumentata dal 40% di un mese fa al 50% attuale. . Di conseguenza il Bureau Of Meteorology (BOM) dell'Australia, il più esperto nelle previsioni di Niño, ha aggiornato  El Niño WATCH.

Fig.2 - El Niño Watch a cura del BOM

In particolare la temperatura della superficie del mare è aumentata nel Pacifico orientale che è ora più caldo rispetto alla media per la prima volta dal giugno 2016 (video QUI ).

 Nello stesso tempo il SOI ( Southern Oscillation Index)  - che misura la differenza tra la media mensile della pressione atmosferica dell'Isola di Thaiti ( a Sud dell'equatore) e quella di Darwin (città a Nord dell'Australia) -  per la prima volta dopo 2 anni è sceso verso valori negativi, un sintomo premonitore di una incipiente fase di Niño. In particolare il SOI è negativo in presenza di Niño e positivo in presenza di Niña

Fig.3 . Andamento dell'indice SOI

Sette degli otto modelli internazionali esaminati dal BOM  prevedono un riscaldamento costante del Pacifico tropicale centrale nel corso dei prossimi sei mesi. 

Ma 6 modelli suggeriscono che la soglia di El Niño (SST maggiore di +0.5 °C)  possa  essere raggiunta entro il luglio 2017. Sotto tale ultima ipotesi la nostra estate rischia di essere rovente come nelle 4 annate citate.

Ma la previsione, raccomanda il BOM, va ancora presa comunque  con molta cautel

Fonte Articolo: 
Col. Mario Giuliacci

IMMAGINI CORRELATE