In pubblicazione il 16 AGO 2019

Domenica di nuovo caldo intenso in Sardegna

L'avanzata dell'alta pressione africana porterà in alto le temperature nell'isola, e poi nei giorni successivi anche in altre regioni


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Qualche giorno di tregua poi il caldo intenso tornerà ad affacciarsi sul nostro Paese, anche se in realtà, rispetto all'ultima ondata di calore, risulterà meno opprimente e meno insistente. La regione che per prima avvertirà gli effetti dell'avanzata dell'Anticiclone Nord-Africano sarà la Sardegna: qui infatti già domenica le temperature massime raggiungeranno facilmente i 34-35 gradi, mentre caldi e umidi venti di scirocco faranno salire i tassi di umidità e quindi, inevitabilmente, anche l'afa. Molto caldo soprattutto a Sassari, Oristano, Nuoro e Alghero: tutte città in cui sono atese massime attorno a 35 gradi, ma con temperature percepite anche di qualche grado più alte.


All'inizio della prossima settimana, con l'alta pressione in consolidamento sull'Italia, il caldo diventerà intenso anche in tante altre regioni, e in particolare in Emilia, Toscana, Umbria, Lazio, Puglia, Basilicata e Sicilia: in tutte queste regioni le temperature massime toccheranno picchi di 35-36 gradi, con afa fastidiosa che spingerà le precepite anche fino ai 40 gradi e oltre. Tuttavia, rispetto all'ultima ondata di calore, il caldo risulterà meno intenso e, soprattutto, meno duraturo: secondo le proeizioni attuali infatti già nella seconda parte della settimana è probabile l'irruzione di correnti più fresche in grado di spazzare via l'afa e riportare le temperature su valori normali per il periodo. 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

13 SET
Ma non per questo darà luogo ad un ondata di caldo eccezionale o record
12 SET
Ritorno a condizioni tipicamente estive da Nord a Sud, massime fino a 32-33 gradi
12 SET
Solo il 10% delle località valori tra 30 e 32 gradi
11 SET
L'alta pressone dell'Anticiclone Nord-Africano ci regalerà giornate tipicamente estive, con sole e caldo
11 SET
Gondwana, l'attuale Sud America, si staccò da Pangea 165 milioni di anni scatenando una eruzione vulcanica apocalittica
10 SET
400 mila persone evacuate, onde alte 11 metri!