In pubblicazione il 16 AGO 2019

Domenica di nuovo caldo intenso in Sardegna

L'avanzata dell'alta pressione africana porterà in alto le temperature nell'isola, e poi nei giorni successivi anche in altre regioni


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Qualche giorno di tregua poi il caldo intenso tornerà ad affacciarsi sul nostro Paese, anche se in realtà, rispetto all'ultima ondata di calore, risulterà meno opprimente e meno insistente. La regione che per prima avvertirà gli effetti dell'avanzata dell'Anticiclone Nord-Africano sarà la Sardegna: qui infatti già domenica le temperature massime raggiungeranno facilmente i 34-35 gradi, mentre caldi e umidi venti di scirocco faranno salire i tassi di umidità e quindi, inevitabilmente, anche l'afa. Molto caldo soprattutto a Sassari, Oristano, Nuoro e Alghero: tutte città in cui sono atese massime attorno a 35 gradi, ma con temperature percepite anche di qualche grado più alte.


All'inizio della prossima settimana, con l'alta pressione in consolidamento sull'Italia, il caldo diventerà intenso anche in tante altre regioni, e in particolare in Emilia, Toscana, Umbria, Lazio, Puglia, Basilicata e Sicilia: in tutte queste regioni le temperature massime toccheranno picchi di 35-36 gradi, con afa fastidiosa che spingerà le precepite anche fino ai 40 gradi e oltre. Tuttavia, rispetto all'ultima ondata di calore, il caldo risulterà meno intenso e, soprattutto, meno duraturo: secondo le proeizioni attuali infatti già nella seconda parte della settimana è probabile l'irruzione di correnti più fresche in grado di spazzare via l'afa e riportare le temperature su valori normali per il periodo. 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

21 GEN
L’aria “pulita” in natura non esiste né è mai esistita. La naturale composizione dell’aria
21 GEN
Gran parte del mese di Gennaio sembra scorrer via senza grossi sussulti sul vecchio continente
20 GEN
Secondo la statistica climatica l'evento ha discrete probabilità. Tutti i dettagli
19 GEN
Sarà l’ondata sognata e lungamente attesa da freddofili e nivofili?
22 GEN
La media è quasi di 10°C superiore
22 GEN
Danni pesantissimi a causa delle devastanti mareggiate, tanta neve in montagna
22 GEN
Dopo siccità ed incredibili incendi arrivano forti temporali
22 GEN
Il fumo alla fermata dell’autobus… e le scorregge? tratto da www.aduc.it