In pubblicazione il 22 DIC 2020

Emilia Romagna, bianche sorprese in arrivo a Natale!

Nella serata di Natale possibile neve fino in pianura


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

La settimana natalizia si aperta con nessuna novità in Emilia Romagna. Infatti la situazione meteo rimane invariata oramai da diversi giorni con cieli grigi su pianure e aree di prima collina, qualche schiarita interessa invece il nostro alto Appennino. Temperature invariate, minime comprese tra +5°C e +8°C, massime tra +8°C e +11°C. Fino a mercoledì la situazione non cambierà su pianure e coste, piu’ nubi invece in arrivo anche in Appennino con deboli precipitazioni fino alla Vigilia di Natale.


Da diversi giorni alcuni modelli meteo vedono un impulso di aria fredda di matrice artica marittima mettersi in moto verso l’Europa centrale a metà della settimana di Natale arrivando in Emilia Romagna entro la serata del 25.  Se gran parte delle regioni del Nord dovrebbero vedere pochi fenomeni, se non sui settori alpini, in queste situazioni l'Emilia Romagna beneficia di qualche precipitazione, spesso veloce, ma con quota neve in  rapido calo.


Ecco la possibile evoluzione meteo

Prima di questo la nostra regione verrà interessata da un richiamo piuttosto mite: mercoledì 23 Dicembre la ventilazione inizierà ad aumentare da SW sul crinale con l’arrivo di deboli precipitazioni al confine con la Toscana che aumenteranno nella Vigilia di Natale, Giovedì 24 Dicembre, quando le piogge si estenderannno all’Emilia occidentale e la ventilazione aumenterà. Proprio nella Vigilia di Natale raggiungeremo i valori termici piu’ alti: le temperature massime potrebbero spesso superare i +10/+11°C con valori fino a +14/16°C su Romagna.

La notte di Natale è probabile che sia piuttosto mite, specialmente su aree orientali con valori anche di +9/+12°C in piena notte. Ma la situazione cambierà proprio nel giorno di Natale con l’arrivo di forti venti di Bora che accompagneranno l’ingresso del fronte freddo. Tra il pomeriggio e la sera precipitazioni in aumento con un deciso calo delle temperature e il ritorno di nevicate in Appennino, inizialmente oltre i 1000/1300 metri ma con quota in rapido calo fin sulle colline. Tra serata e notte la quota neve potrebbe scendere fino in pianura tra reggiano, modenese e bolognese, qualche fiocco non è da escludere fin su imolese, faentino e colline forlivesi.

Il sole dovrebbe finalmente tornare nella giornata di Santo Stefano a partire dall'Emilia, poi attenzione alle gelate in arrivo entro domenica. A lungo termine è possibile l’arrivo di correnti piu’ miti tra domenica 27 e lunedì 28 su Romagna, perturbazione al Nord Ovest con possibile neve fino in pianura che potrebbe interessare anche l’Emilia occidentale. Ne riparleremo.



Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

Temperature a 1500m ca nei prossimi 10 giorni
26 FEB
Modelli in parziale disaccordo
26 FEB
Prosegue il dominio incontrastato dell'anticiclone, anche se il suo parziale indebolimento, concederà in Emilia-Romagna un lieve calo delle temperature e un ritorno a valori più consoni del periodo
26 FEB
Le ultime proiezioni dei modelli previsionali indicano la probabile data del prossimo generalizzato peggioramento del tempo
25 FEB
Fa caldo per il periodo...troppo caldo! Le conseguenze
27 FEB
Secondo la statistica climatica https://www.youtube.com/watch?v=IcOh1T7NR8I
24 FEB
Temperature insolitamente miti in un’ampia fetta del continente asiatico con veri e propri valori record in Cina, Mongolia e Giappone
23 FEB
Statistiche e curiosità riguardanti le nevicate che hanno imbiancato la Capitale nel corso degli ultimi 100 anni