In pubblicazione il 19 NOV 2020

Emilia Romagna, torna la neve in Appennino, poi attenzione alle gelate

Veloce perturbazione in arrivo nella notte, giu' le temperature nel weekend


Fonte Immagine: Emilia Romagna Meteo

Dopo alcuni giorni di alta pressione, con il ritorno pero' di nebbie sulle pianure al confine con Lombardia e Veneto, in Emilia Romagna è atteso un nuovo peggioramento tra la tarda serata e la notte prossima. Aria decisamente fredda in arrivo da Nord determinerà un veloce peggioramento che tenderà ad esaurirsi già tra la tarda mattinata e il pomeriggio di venerdì ma che avrà il merito di riportare la neve in Appennino.


L'aria fredda in arrivo, infatti, determinerà un vero e proprio crollo termico tra la notte e la mattinata prossima: in queste ore si toccano i +9°C a 1800 metri, +15°C a 1000 metri, ma entro 24 ore questi valori potrebbero scendere di 9/13°C! Se fino a questo pomeriggio a 1500 metri circa potremmo avere l'isoterma +8°C, entro domani mattina si scenderà fino a -1°C, un deciso crollo termico.


Con le precipitazioni in arrivo, specialmente tra le ore 5 e le ore 10 di venerdì mattina, la quota neve scenderà rapidamente, inizialmennte sopra i 1400 metri ma a fine evento qualche fiocco potrebbe toccare anche i 1000 metri. Sopra i 1500 metri potrebbero cadere circa 5/10 cm di neve, fino a 20 cm sulle vette piu' alte.

Già nel pomeriggio di venerdì le schiarite avanzeranno in fretta dall'Emilia poi verso la Romagna: il rasserenamento dei cieli porterà un deciso calo delle temperature anche in pianura. I risvegli di sabato e domenica potrebbero essere i piu' freddi di questa stagione con valori negativi anche in pianura.

Sotto la mappa neve di MeteoGiuliacci, che trovate QUI.



Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

26 NOV
Sarà neve al piano? Oppure in collina?
26 NOV
L'alta pressione che ci sta accompagnando in questi giorni retrocederà con il passare delle ore e favorirà l'ingresso di aria più instabile e umida.
25 NOV
Dapprima sulle Alpi, poi anche in Appennino