In pubblicazione il 4 FEB 2020

Entra l'aria fredda, primi temporali in Appennino

Attenzione a vento e mareggiate nelle prossime 48 ore


Fonte Immagine: webcam Urbino

Un fronte di origine artica sta giungendo nella nostra Penisola ed i suoi primi effetti sono già evidenti al Centro Nord. Sulle Alpi di confine sono in atto forti nevicate, a tratti anche in alcune valli in cui i venti riescono a portare i rovesci, mentre i primi rovesci nelle ultime due ore si sono formati anche sull'Appennino. Sul crinale tra Emilia Romagna ma soprattutto fra Toscana, nord Umbria e Marche settentrionali sono in atto rovesci a tratti accompagnati da colpi di tuono per via dei forti contrasti termici. Dopo le alte temperature di ieri (fino a +23°C in Appennino) si nota già un crollo termico in queste zone: sui rilievi emiliani, per esempio, ci sono giù 10/12°C in meno rispetto a ieri e si registrano attualmente 0°C a 1700 metri, ieri si registravano +11°C. Nelle prossime 24 ore il fronte freddo attraverserà l'Italia da nord a sud portando un deciso calo delle temperature ed un peggioramento sulle regioni adriatiche con il ritorno della neve a bassa quota.


Attenzione alle raffiche di vento, molto intense, poi anche mareggiate: forti venti di Maestrale sono attesi sui bacini occidentali, Tramontana sul medio-alto Adriatico, con raffiche fino a 90-110km/h sul Mar di Sardegna e medio-basso Tirreno. Mercoledì e giovedì intense raffiche di vento e mareggiate al Centro Sud.




Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

3 AGO
Rinnovate condizioni di diffusa e spiccata instabilità su diverse regioni settentrionali
2 AGO
Ecco a voi le previsioni per i prossimi sette giorni, con analisi di piogge, temporali e temperature
2 AGO
Ancora piogge e temporali al Nord, in estensione a Liguria e Toscana
5 AGO
A causa del cambiamento climatico le piogge diminuiranno in misura maggiore che in qualsiasi altra regione del Pianeta
4 AGO
Bella nevicata nelle ultime ore al Passo dlelo Stelvio
3 AGO
L’aumento delle temperature medie renderà le condizioni ambientali meno favorevoli alle attività umane
1 AGO
L’alta pressione di matrice africana sta arroventando diverse regioni del continente, contribuendo a battere alcuni record storici