In pubblicazione il 31 MAR 2021

Giovedì sole e CALDO da mese di GIUGNO

Con l’alta pressione sempre protagonista, le condizioni meteo rimarranno caratterizzate da stabilità atmosferica e temperature elevate


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

Nelle prossime ore non sono attesi grandi cambiamenti, con l’alta pressione che non accennerà ad allentare la sua presa sull’Italia. Tutto ciò significa che le condizioni meteo rimarranno in generale stabili, con le perturbazioni costrette a passare al largo dalla nostra Penisola e la colonna atmosferica che, anche a causa della compressione esercitata dalla struttura anticiclonica, si surriscalderà ulteriormente, mentre da sud affluirà altra aria calda di origine sub-tropicale.


Ci attende quindi un giovedì in gran parte bello e soleggiato. Un po’ di instabilità, comunque modesta, si limiterà a favorire un temporaneo aumento della nuvolosità, nelle ore pomeridiane, sulle zone montuose della Penisola, e non si può escludere qualche breve e isolato scroscio di pioggia, comunque in generale confinato all’Appennino Centrale. Nuvolosità, ed eventuali locali acquazzoni, che in ogni caso scompariranno a fine giornata, per lasciare il posto a una notte 8quella tra giovedì e venerdì) stellata in gran parte d’Italia.


Assieme al sole ci attendono anche temperature insolitamente alte per il periodo, specie nelle ore centrali della giornata e al Centronord: le massime infatti saranno quasi dappertutto comprese fra 17 e 24 gradi, ma con delle punte anche fino a 26-27 gradi, specie in Lombardia, Trentino, Veneto, Emilia e Toscana. Insomma, in gran parte d’Italia si registreranno temperature tipiche del mese di maggio e, addirittura, in alcune località valori che solitamente si osservano in giugno: ecco perché si può davvero affermare che, almeno in alcune zone, ci attende un vero e proprio assaggio di caldo estivo!  



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

24 LUG
Vediamo come si presenterà il tempo meteorologico la prossima settimana
24 LUG
C'è chi ama il caldo e chi il freddo, ma in molti ci chiedono quando finirà il caldo...
Graphics: ZAMG
18 LUG
Domenica le inondazioni si sono spostate nelle parti meridionali e orientali della Germania e nella vicina Austria
15 LUG
Colpita soprattutto la valle del fiume Ahr in Renania