In pubblicazione il 12 APR 2021

Inizio settimana con PIOGGIA, NEVE e VENTO

Una nuova perturbazione sta attraversando l'Italia e porterà sul nostro Paese diffuso maltempo e generale calo delle temperature


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

In questo inizio di settimana torneranno utili ombrello e abiti pesanti, perchè una perturbazione insisterà sull'Italia e caratterizzerà fortemente le condizioni meteo. Insomma, dopo le piogge e le nevicate del fine settimana, tra oggi e domani pioverà ancora su molte regioni, tra l'altro con la quota delle nevicate che si abbasserà, soprattutto nella giornata di domani, martedì, quando le correnti fredde che seguono la perturbazione si infiltreranno su tutta la Penisola: ecco allora che anche le temperature si abbasseranno in gran parte d'Italia, con la sensazione di freddo che, in molte regioni, verrà pure accentuata dal vento.


Quindi dove pioverà nelle prossime ore? La pioggia oggi bagnerà, sebbene con alcuni momenti di pausa, praticamente tutte le regioni del Nord, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Campania, nord della Calabria e Sardegna, e saranno piogge a tratti anche intense, con il brontolio dei temporali che si farà sentire più che altro lungo le coste del versante tirrenico. Piogge che al Nordovest cesseranno in serata, mentre nelle altre zone insisteranno anche alla fine del giorno. E con la pioggia ci sarà anche la neve, che imbiancherà diffusamente le Alpi, sebbene solo al di sopra dei 1000 metri. In molte regioni ci sarà anche il vento, specie in Sardegna, dove il Maestrale soffierà piuttosto intenso.


Domani, martedì, dovremo fare i conti con altro maltempo, perchè prima di lasciare definitivamente l'Italia la perturbazione porterà altre piogge al Nordest, nelle regioni centrali e anche su gran parte parte del Sud: piogge piuttosto insistenti nel Centro Italia, mentre nelle altre aree coinvolgeranno solo alcuni momenti del giorno. Ma, soprattutto, come già scritto, domani si spargerà su tutto il nostro territorio l'aria fredda al seguito della perturbazione, con conseguente attivazione di freddi venti settentrionali e generale calo delle temperature. Un calo termico che favorirà anche il ritorno della neve a quote insolitamnete basse per il periodo: nevicherà infatti sulle Alpi Orientali anche al di sotto di 1000 e i fiocchi di neve torneranno a imbiancare anche l'Appennino Settentrionale e Centrale, sebbene solo al di sopra di 1000-1400 metri. 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

9 MAG
I modelli continuano a confermare l'importante fase instabile da stasera...a tempo indeterminato!
8 MAG
Non si intravede alcun tipo di stabilità, ma anzi il maltempo ci interesserà a lungo!
7 MAG
Sesto anno consecutivo con questa previsione pre-estiva, mai poi avveratasi
7 MAG
Il clima del recente passato ancora la migliore previsione per il clima del futuro prossimo
3 MAG
Colpa di un calo del vento solare. Ma chi sono costoro? E perché sono un minaccia per la vita
29 APR
Ecco alcune storiche stravaganze...
29 APR
Come previsto le temperature sono salite fino a far registrare valori di diversi gradi oltre la norma