In pubblicazione il 6 APR 2021

Mercoledì invernale, con PIOGGIA e NEVE soprattutto al CENTRO e al SUD

La perturbazione che sta attraversando l’Italia regalerà scampoli di tempo invernale, specie nelle regioni centrali e meridionali


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

Siamo ad aprile, eppure la primavera sembra aver fatto un passo indietro per lasciare nuovamente spazio all’inverno. Spazio che però si chiuderà presto, grazie all’alta pressione che già giovedì tornerà ad allungarsi verso la nostra Penisola. Nel frattempo però ci attende un mercoledì dal sapore quasi invernale, se non altro per le temperature al di sotto della norma e la neve a quote insolitamente basse.


Al Nord un po’ di freddo, ma asciutto

Quindi domani, mercoledì, tempo bello in quasi tutto il Nord, dove però si farà sentire un po’ di freddo, sia a causa delle temperature, più basse di quelle normali per il periodo, sia per colpa del vento, che accentuerà inevitabilmente la sensazione di freddo. Vediamo però di capirci bene: non sarà certo una giornata gelida, semplicemente avremo a che fare con condizioni ambientali che ricorderanno molto gli inizi di marzo se non addirittura la fine di febbraio. Il bel tempo, come accennato, è atteso in quasi tutto il Nord, ma non tutto: farà eccezione la Romagna dove, specie a inizio giornata, è possibile qualche pioggia residua, con nevicate fino a quote collinari nell’entroterra. 


Al Centro e al Sud tutti gli ingredienti invernali

Un po’ di freddo tipico di fine inverno, sempre accentuato dall’azione del vento, si farà sentire anche nel resto d’Italia, con l’aggiunta però di nuvole, piogge e neve. In gran parte del Centrosud e Isole sarà quindi una giornata nuvolosa, in cui la pioggia renderà utile l’ombrello, soprattutto in Abruzzo, Molise, Marche, Campania, Basilicata, Puglia Meridionale e Calabria, con anche la presenza dell’ingrediente principe dell’inverno: la neve! Nevicherà infatti sul versante adriatico dell’Appennino Centrale al di sopra di 600-700 metri, il che vuol dire che qui la neve si spingerà fino a quote insolitamente basse per la stagione. Qualche fiocco di neve anche sulle montagne del Sud, e in particolare sull’Appennino Campano, ma a quote più alte, solo al di sopra di 1000-1200 metri. Al Sud però attenzione al vento, che soffierà forte, da ovest o nordovest, con il rischio di mareggiate soprattutto lungo le coste tirreniche della Calabria.  



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

12 GIU
Due brevi ondate di caldo tra il 12 e il 20 giugno, ma temperature massime non oltre 33-34 gradi.
12 GIU
Temporali attesi soprattutto tra Basilicata e Calabria
12 GIU
L’alta pressione torna ad allungarsi sull’Italia e garantisce tempo stabile e soleggiato anche nel capoluogo lombardo
12 GIU
Si faranno sentire gli effetti dell'alta pressione che occuperà parzialmente anche la nostra Penisola
1 GIU
Auto trascinate via dalla furia dell'acqua, danni pesanti
25 MAG
Tante vittime e molti bambini dispersi per l'eruzione del vulcano Nyiragongo
20 MAG
20 e 29 Maggio, due forti scosse di terremoto mettono in ginocchio l'Emilia Romagna