In pubblicazione il 4 DIC 2021

Meteo Campania: il tempo previsto per Domenica 5 e Lunedì 6 dicembre con tendenza successiva

Ulteriori precipitazioni in arrivo sulla Campania con temperature in diminuzione


Fonte Immagine: dal web

Sulla Campania sta per transitare l'ennesimo fronte perturbato in arrivo dal nord Atlantico. Perturbazione inserita in una vasta circolazione depressionaria con perno sull'Europa centrale e allungata fin sul bacino centrale del Mediterraneo. La presenza di un campo di alta pressione con i suoi massimi sulla Scandinavia favorisce l'inserimento di aria fredda la quale insegue il fronte perturbato e sarà responsabile di un repentino calo delle temperature che apprezzeremo soprattutto nella giornata di lunedì 6 dicembre. Una configurazione barica semi-stazionaria con l'anticiclone delle Azzorre costretto a restare di quinta in pieno oceano a causa dell'irruenza del flusso perturbato che dal nord-atlantico si estende fin sulla nostra penisola. Il via vai di perturbazioni determina - sulla nostra regione - condizioni di tempo instabile a tratti perturbato con solo brevi pause asciutte.



Domenica 5 dicembre: cielo molto nuvoloso o coperto ovunque con frequenti precipitazioni a prevalente carattere di rovescio. I fenomeni potrebbero assumere carattere di forte intensità specie sul Cilento e segnatamente sul versante occidentale e meridionale. Nevicate in appennino al di sopra dei 1300-1400 metri.

Temperature: in diminuzione.

Venti: moderati a tratti forti da sud-ovest con tendenza a diminuire d'intensità nel corso del pomeriggio-sera.

Mare: agitato con possibili mareggiate lungo la costa.

Lunedì 6 dicembre: condizioni di cielo molto nuvoloso con precipitazioni a carattere di rovescio temporalesco distribuite in maniera irregolare. I fenomeni, ancora una volta, potrebbero risultare intensi nelle aree a ridosso della dorsale appenninica. Nevicate in montagna al di sopra dei 900 metri. In serata parziale miglioramento.

Temperature: in ulteriore diminuzione.

Venti: moderati da nord-est.

Mare: da mosso a poco mosso.

Tendenza successiva: tra martedì 7 e la prima parte di mercoledì 8 assisteremo ad un temporaneo miglioramento con una lieve ripresa delle temperature grazie all'allontanamento del fronte perturbato verso la penisola ellenica; ma osservando la cartina in basso, elaborata dal centro europeo di Reading, notiamo la presenza di una nuova circolazione depressionaria sulle isole Britanniche. Tale depressione si allungherà verso sud-est interessando la nostra penisola già dalla serata dell'Immacolata determinando una nuova fase di maltempo con piogge che, manco a dirlo, nei giorni successivi potrebbero risultare abbondanti e persistenti.



Fonte Articolo: Giuseppe Stabile - Tecnico Meteorologo

ULTIMI ARTICOLI

16 GEN
Secondo le proiezioni del 14/15 gennaio neve certa, ma per quelle odierne neve quasi no
16 GEN
Italia a metà strada tra due lobi opposti. Ecco le sorti a breve.
15 GEN
Italia nel mezzo di...due lobi opposti! Vediamo quando e che effetti avrà su di noi.
15 GEN
Le proiezioni a lungo termine suggeriscono la data per il possibile ritorno della neve sulle regioni settentrionali
19 DIC
Quante volte nel passato
18 DIC
Da dove deriva questo noto detto
18 DIC
Forte scossa di terremoto avvertita nella tarda mattina di oggi in Lombardia, con epicentro nella Bergamasca
13 DIC
Autentica devastazione. Una giornata terribile.