In pubblicazione il 8 DIC 2021

Meteo Campania: il tempo previsto per Giovedì 9 e Venerdì 10 dicembre con tendenza per il weekend

Forte maltempo in arrivo con piogge molto abbondanti su molti settori della Campania. Possibilità di nubifragi!


Fonte Immagine: Giuseppe Stabile

Una nuova ed intensa perturbazione di origine Atlantica sta per raggiungere la nostra regione determinando un severo peggioramento delle condizioni meteo a partire dalla seara di oggi. Il fronte perturbato è preceduto da intense correnti di libeccio (sud-ovest) e seguito da aria relativamente fredda di origine polare marittima. La formazione di un minimo barico al suolo in prossimità del golfo ligure frenerà il moto verso sud-est della perturbazione per cui i fenomeni sulla nostra regione insisteranno per tutta la giornata di domani risultando più intensi ed abbondanti sul settore occidentale e in modo particolare sul Cilento. Sulla cartina in basso, analisi al suolo prevista per le ore centrali di giovedì 9 dicembre, possiamo apprezzare la circolazione depressionaria con doppio minimo, uno sul golfo ligure e l'altro sull'Adriatico alla quale si accompagna il fronte perturbato che si avvierà verso lo Ionio.


Ma volgendo lo sguardo sul nord Atlantico ritroviamo una nuova perturbazione collegata ad un profondo vortice posizionato a sud della Groenlandia. Perturbazione che seguirà la stessa traiettoria della precedente muovendosi in seno al canale depressionario esteso dalla Groenlandia al Mediterraneo. Entro venerdì sera avrà raggiunto la nostra regione determinando altre abbondanti precipitazioni che potrebbero senza dubbio causare molte criticità a livello idrogeologico ed idraulico.


Giovedì 9 dicembre: cielo molto nuvoloso o coperto ovunque con frequenti precipitazioni a prevalente carattere di rovescio. I fenomeni risulteranno più intensi nelle aree esposte ad ovest della catena appenninica e in modo particolare si accaniranno con maggiore veemenza sul Cilento centro-meridionale dove potrebbero assumere carattere di nubifragio. Possibilità di temporali grandinigeni! Nevicate in montagna al di sopra dei 1000-1200 metri.

Temperature: in diminuzione.

Venti: tra moderati e forti da ovest-sud-ovest tendenti a diminuire d'intensità dal pomeriggio.

Mare: agitato fino a molto agitato a largo con possibili mareggiate nella prima parte della giornata; moto ondoso in diminuzione dal pomeriggio.

Venerdì 10 dicembre: condizioni di cielo molto nuvoloso con precipitazioni sparse intervallate da parziali schiarite; dalla serata nuovo sensibile peggioramento con associate precipitazioni che potrebbero assumere carattere di forte intensità.

Temperature: senza particolari variazioni con valori lievemente al di sotto della media stagionale.

Venti: moderati da ovest-nord-nord-ovest tendenti a disporsi rapidamente da libeccio e a rinforzare nel corso della serata.

Mare: da mosso a molto mosso fino ad agitato o molto agitato a largo.

Tendenza weekend: sabato 11 dicembre perturbazione in azione sulla nostra regione con minimo al suolo previsto davanti alla costa sarà indice di condizioni di tempo molto instabile a tratti perturbato con frequenti precipitazioni specie al mattino. Nevicate in montagna al di sopra dei 900-1000 metri. Dal pomeriggio-sera le precipitazioni tenderanno a cessare grazie all'inserimento di correnti via via più secche da nord-est ma che acuiranno la sensazoine di freddo. Venti moderati a tratti forti insiteranno per tutta la giornata di domenica 12 in un contesto di nuvolosità variabile con addensamenti più consistenti lungo la dorsale appenninica mentre condizioni più soleggiate si riscontreranno procedendo verso le aree costiere.



Fonte Articolo: Giuseppe Stabile - Tecnico Meteorologo

ULTIMI ARTICOLI

16 GEN
Secondo le proiezioni del 14/15 gennaio neve certa, ma per quelle odierne neve quasi no
16 GEN
Italia a metà strada tra due lobi opposti. Ecco le sorti a breve.
15 GEN
Italia nel mezzo di...due lobi opposti! Vediamo quando e che effetti avrà su di noi.
15 GEN
Le proiezioni a lungo termine suggeriscono la data per il possibile ritorno della neve sulle regioni settentrionali
19 DIC
Quante volte nel passato
18 DIC
Da dove deriva questo noto detto
18 DIC
Forte scossa di terremoto avvertita nella tarda mattina di oggi in Lombardia, con epicentro nella Bergamasca
13 DIC
Autentica devastazione. Una giornata terribile.