In pubblicazione il 5 APR 2021

Meteo Campania: il tempo previsto per il 6 e 7 aprile con tendenza successiva

Breve ritorno a condizioni invernali con pioggia, vento e nevicate in montagna


Fonte Immagine: Giuseppe Stabile

Mente va attenuandosi l'afflusso di aria moderatamente fredda che ha interessato la nostra regione, nel corso delle ultime 24 ore, una nuova depressione di origine artica è pronta ad invadere gran parte della nostra penisola determinando una fase di tempo spiccatamente invernale. Infatti osservando la cartina in basso - prevista per le ore centrali di martedì 6 aprile - notiamo una vasta circolazione depressionaria con perno sulla Scandinavia la quale si allungherà verso l'Europa meridionale fino ad inglobare anche la nostra penisola, esponendo più direttamente le regioni centro-settentrionali a correnti molto fredde. L'entrata dell'aria fredda, inizialmente dalla Valle del Rodano, andrà a generare un minimo depressionario al suolo in prossimità delle regioni centrali al quale si accompagnerà un fronte perturbato in rapido movimento verso sud-est. Perturbazione che transiterà sulla nostra regione nel corso del pomeriggio di martedì 6 aprile determinando, oltre alle precipitazioni, una diminuzione delle temperature. Diminuzione che sarà sensibile nel corso della giornata di mercoledì 7 allorquando si instaureranno sostenuti venti nord-orientali che acuiranno maggiormente la sensazione di freddo



Da notare la presenza, sull'Atlantico centro-settentrionale, di un robusto campo di alta pressione il quale assume un ruolo determinante per l'irruzione fredda sulla nostra penisola. Infatti l'azione di blocco che andrà ad operare tale struttura barica alle miti correnti oceaniche, stimolerà il movimento verso sud della depressione che dall'artico si allungherà fin sulla nostra penisola. Configurazioni bariche del genere non sono nuove nel mese di aprile e anche se la fenomenologia assumerà una connotazione invernale rientrano nelle normali oscillazioni della primavera italiana. Certamente la natura ne risentirà con danni anche che potrebbero interessare il mondo agricolo poichè su molte località non mancheranno estese brinate. Fortunatamente si tratterà solo di un episodio che si risolverà nel giro di 24-36 ore.

Ecco in dettaglio il tempo previsto nei prossimi 2 giorni sulla Campania:

Martedì 6 aprile: cielo irregolarmente nuvoloso con tendenza ad aumento della nuvolosità ad iniziare dal settore centro-settentrionale della regione dove avremo precipitazioni a prevalente carattere di rovescio; i fenomeni nel corso della giornata si estenderanno alle rimanenti aree e tra il pomeriggio e la serata potranno assumere carattere di temporale. Non si escludono locali grandinate! Dalla serata saranno possibili nevicate sulle cime dell'appennino con limite della quota neve in drastico calo nel corso della notte fino a portarsi intorno agli 800-1000 metri.

Temperature: in diminuzione dal pomeriggio, sensibile dalla tarda serata.

Venti: moderati da ovest-sud-ovest con tendenza a disporsi da nord dalla serata.

Mare: molto mosso.

Mercoledì 7 aprile: giornata ventosa e fredda! Iniziali condizioni di cielo molto nuvoloso con precipitazioni che interesseranno maggiormente le aree interne e montuose dove assumeranno carattere nevoso intorno ai 700-800 metri. Nel corso della giornata i fenomeni tenderanno ad attenuarsi con schiarite che diverranno sempre più ampie, specie in prossimità della costa.

Temperature: in ulteriore sensibile diminuzione con valori che dalla serata si porteranno vicino a 0°C nelle aree interne al di sopra dei 600-700 metri. Possibili brinate nel corso della notte nelle vallate interne dell'appennino.

Venti: moderati da nord-est con locali rinforzi.

Mare poco mosso sotto costa, mosso al largo.

Tendenza successiva: giovedì 8 aprile le condizioni meteorologiche subiranno un sensibile miglioramento grazie all'allontanamento della depressione verso la penisola ellenica. Sul Mediterraneo centro-occidentale avanzerà un promontorio in quota di natura sub-tropicale che determinerà, nei giorni successivi, condizioni di stabilità con temperature in sensibile aumento ad iniziare dai valori massimi. Tuttavia, durante la notte e al primo mattino, saranno ancora possibili estese brinate, relativamente alla giornata di giovedì 8. Da venerdì 9 aprile avremo un addolcimento delle temperature anche nei valori minimi della notte. In basso l'analisi in quota prevista per le ore centrali di venerdì 9 aprile, elaborata dal centro di calcolo europeo di Reading. È ben evidente la spinta verso nord dell'alta pressione che metterà a riparo (almeno per il momento) la nostra penisola da altre incursioni fredde da nord mentre la depressione scivolerà sull'est europeo.



Fonte Articolo: Giuseppe Stabile - Tecnico Meteorologo

ULTIMI ARTICOLI

12 APR
Una nuova perturbazione sta attraversando l'Italia e porterà sul nostro Paese diffuso maltempo e generale calo delle temperature
10 APR
La perturbazione che ha investito l’Italia porterà piogge diffuse, in alcune regioni anche piuttosto insistenti e abbondanti
10 APR
Forte maltempo da stasera a martedì, NON CI SONO PIU DUBBI
8 APR
Catastrofiche gelate che hanno decimato i raccolti. Avevamo già messo in conto una situazione potenzialmente pericolosa.
8 APR
I bruschi cambiamenti del clima previsti per i prossimi decenni potrebbero rendere particolarmente incerto e instabile il panorama economico globale
7 APR
Impressionante colonna di fumo, visibile da decine e decine di km.