In pubblicazione il 6 GEN 2019

Meteo Italia. Altra settimana fredda, con vento, pioggia e neve

Nei prossimi giorni le gelide correnti artiche torneranno a investire l'Italia, portando i loro effetti soprattutto in alcune zone


Fonte Immagine: Pixabay

 

La parziale tregua del gelo, con il rialzo termico del fine settimana, è già agli sgoccioli: per domani (lunedì) infatti è previsto l'arrivo di un nuovo nucleo di aria gelida, e nella parte centrale della settimana le condizioni meteo verranno movimentate anche dal passaggio di una piovosa (e nevosa) perturbazione.

Quindi vivremo un lunedì nel segno del freddo, con le temperature che scenderanno in tutta Italia, nuovamente al di sotto delle medie stagionali al Sud e Isole, dove tra l'altro la sensazione di freddo sarà accentuata da gelidi venti di Tramontana. Un freddo però nel complesso asciutto, perchè accompagnato da poche piogge e poche nevicate: la neve, comunque debole, cadrà fino a quote molto basse in Abruzzo, Molise e Gargano, con i fiocchi che, misti a pioggia, a tratti potrebbero nuovamnete spingersi fin sulle coste, mentre nel resto d'Italia in generale si potrà fare a meno dell'ombrello. 


Ombrelli che al contrario torneremo ad aprire in molte regioni nella seconda parte di martedì: nel corso della giornata infatti aumenteranno le nubi in tutta Italia, accompagnate da piogge che già al pomeriggio cominceranno a bagnare le regioni tirreniche, la Sicilia e la Sardegna, per poi estendersi tra sera a notte anche a tante altre zone del Sud; nuova ondata di maltempo che vedrà la neve tornare a imbiancare le zone appenniniche, ma senza spingersi a bassa quota, complice anche un contemporaneo "addolcimento" del freddo. Un finale di giornata spazzato da venti burrascosi in molte zone del Centrosud, e in particolare in Sardegna, dove il Maestrale potrebbe sfiorare i 100 km/h di intensità.

Pioggia che poi ci terrà compagnia anche mercoledì, quando insisterà su gran parte del Sud e medio versante adriatico, tra l'altro con la neve che tornerà di nuovo a cadere fino a quote molto basse in Abruzzo e Molise: il richiamo di correnti più fredde dai Balcani infatti favorirà un nuovo abbassamento delle temperature che interesserà soprattutto i settori orientali della Penisola. Sempre tagliato fuori dall'ondata di maltempo invece il Nord Italia, dove il freddo si presenterà prevalentemente asciutto, fatta eccezione per qualche occasionale nevicata sulle zone alpine di confine.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

16 GEN
Correnti Atlantiche tornano progressivamente a fluire sul Mediterraneo
Correnti a 5500m tra il 20 e il 23 gennaio
15 GEN
Le proiezioni odierne confermano la nostre ripetute previsioni al riguardo
14 GEN
L'alta pressione delle Azzorre prenderà il comando della Penisola. Solo una breve parentesi (per il Centro Sud)
14 GEN
Ulteriore rinforzo dei venti dai quadranti settentrionali, anche sui settori adriatici meridionali e lungo i restanti settori ionici
15 GEN
Forte scossa di terremoto avvertita dalla popolazione. Gente in strada su tutta la costa Romagnola
Raffiche di vento in km/ora il 14 gennaio
14 GEN
E' giunto il Foehn in Val Padana