In pubblicazione il 24 OTT 2019

Meteo Italia, giovedì con temporali forti in Liguria, Toscana e Lazio

La nuova perturbazione porterà la pioggia su molte regioni, specie al Centronord e Isole


Fonte Immagine: Pixabay

 

Quella odierna sarà una giornata difficile sul fronte del maltempo, soprattutto (ancora una volta) al Nordovest e nelle regioni del medio versante tirrenico. La perturbazione che ha raggiunto l'Italia infatti nelle prossime ore porterà piogge diffuse al Nordovest, Emilia, Toscana e Sardegna, in estensione nel corso del pomeriggio anche a Trentino, Veneto, Umbria, Lazio e Sicilia, mentre la Campania e le Marche verranno coinvolte solo a fine giornata, tra sera e notte.

Rispetto alla precedente ondata di maltempo quindi l'area investita dal maltempo sarà decisamente più ampia, e anche in questo caso non mancheranno i temporali di forte intensità e gli accumuli notevoli. In particolare le zone in cui la pioggia colpirà con maggior intensità e insistenza saranno ancora una volta il Basso Piemonte e la Liguria, cui questa volta si aggiungeranno anche la Toscana e il Lazio. In tutte queste aree la situazione andrà gradualemnte migiorando solo nel corso della prossima notte, aprendo così la strada a un venerdì che, nonostante la nuvolosità ancora presente su gran parte d'Italia, vedrà le piogge insistere prevalentemente su basso versante tirrenico e Isole Maggiori.


In ogni caso, come mostra anche la mappa che descrive le elaborazioni dei nostri modelli, in diverse zone entro la fine di venerdì sono previsti accumuli superiori ai 40 millimetri e, in considerazione delle tanta pioggia già caduta nei passati giorni, tutto ciò potrebbe creare diversi problemi sul territorio. Nel fine settimana è attesa, quasi dappertutto, una situazione decisamente più tranquilla, caratterizzata da cieli sereni e temperature insolitamente miti per il periodo. Unica eccezione la Sicilia e la Sardegna, dove si faranno sentire gli effetti di un vortice di bassa pressione che, eredità di questa perturbazione, insisterà in prossimità delle coste algerine e tunisine: nelle Isole Maggiori quindi tra sabato e domenica non amncheranno alcuni acquazzoni e temporali. 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

26 FEB
Atteso il transito di tre impulsi perturbati. Il primo, veloce e freddo proveniente da Nord Atlantico
26 FEB
Dopo una lunga fase di caldo anomalo, andiamo incontro ad un breve fase invernale
25 FEB
Il veloce passaggio di una perturbazione porterà piogge sparse, accompagnate anche da temperature in calo e neve sui rilievi
26 FEB
A causa delle condizioni simil primaverili delle ultime settimane (mesi), la stagione vegetativa sta iniziando con largo anticipo
26 FEB
Finalmente bianco l'Appennino, grandine in pianura
23 FEB
UFFICIALE, BLOCCO TOTALE DECISO DALLA REGIONE TUTTO FERMO FINO A DOMENICA PROSSIMA