In pubblicazione il 22 MAG 2019

Meteo Italia. Mercoledì tra sole e improvvisi temporali

Insiste un po' di instabilità che nelle prossime ore favorirà ancora la formazione di improvvisi temporali in alcune zone d'Italia


Fonte Immagine: Pixabay

 

Non ci sono perturbazioni in movimento sull'Italia, ma ciò non significa che la gironata odeirna verrà risparmiata dalla pioggia: al contrario, improvvisi rovesci e temporali anche oggi bagneranno diverse zone dle Paese. L'atmosfera sulla nostra Penisola rimane infatti piuttosto instabile e quindi feconda allo sviluppo di temporali pomeridiani, specie in alcune aree. Nelle prossime ore, quindi, in molte zone d'Italia si alterneranno nuvole e momenti di sole, con brevi ma improvvisi acquazzoni e temporali che, specie fra tardo pomeriggio e sera, bagneranno qua e là Alpi, Prealpi, Emilia e zone interne del Centro.


In compenso le temperature, in generale stazionarie o in lieve aumento, ci regaleranno un pomeriggio, dal punto di vista termico, nel complesso gradevole: le massime infatti rimarranno quasi ovunque comprese tra 19 e 25 gradi, con valori quindi vicini alle medie stagionali, dove leggermente al di sotto della norma, dove di poco al di sopra. La situazione cambierà poco nella giornata di domani, quando ancora il sole dovrà spartire il cielo con le nuvole, che poretranno nuovi improvvisi temporali pomeridiani soprattutto sui rilievi del Nord e sulle zone interne del Centro. Poi venerdì assisteremo a un moderato aumento dell'instabilità: preludio a un più deciso peggioramento del tempo atteso per il fine settimana, quando è probabile il passaggio di una nuova perturbazione.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

18 SET
La protezione civile ha emanato un allerta meteo per parte del Veneto, Emilia Romagna e Marche.
satellite ore 09.00
18 SET
Le piogge al mattino, al pomeriggio e nella sera
17 SET
Freddo e nevoso oppure caldo e siccitoso? 
15 SET
Coinvolti nella stessa letale sorte i paesi aggressori e aggrediti
11 SET
Gondwana, l'attuale Sud America, si staccò da Pangea 165 milioni di anni scatenando una eruzione vulcanica apocalittica
10 SET
400 mila persone evacuate, onde alte 11 metri!