In pubblicazione il 1 MAR 2020

Meteo Lunedì, in arrivo pioggia, vento e neve

Un'intensa perturbazione porterà sull'Italia forte maltempo, con il pericolo anche di nubifragi, grandinate e violente raffiche di vento


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Un'intensa perturbazione caratterizzerà fortemente le condizioni meteo di inizio settimana, portando un'ondata di forte maltempo. Sarà quindi un lunedì nuvoloso in gran parte d'Italia, con piogge che insisteranno soprattutto al Nord, regioni tirreniche e Sardegna: piogge anche di forte intensità, specie in Toscana, Umbria e Lazio, dove si formeranno anche dei temporali e non si possono escludere gradinate ed eventi particolarmente intensi, con la possibilità di veri e propri nubifragi.

Le piogge a tratti saranno intense anche al Nord, e in particolare in Liguria, mentre sulle Alpi Centrali e Orientali cadrà abbondante la neve al di sopra di 700-1000 metri. L'ondata di maltempo rispermierà, almeno in parte, le regioni del versante adriatico, dove le nuvole poretranno solo poche occasionali piogge. Al Sud inizialmente la pioggia si limiterà a bagnare la Campania, ma poi alla fine del giorno la perturbazione affonderà con decisione anche sul Meridione, portando le sue piogge anche sulle altre regioni meridionali. 


A completare il quadto di una giornata decisamente difficile sul fronte del maltempo ci sarà il vento, che soffierà intenso su molte zone del Paese. Forti venti meridionali infatti spazzeranno tutto il Centrosud e Isole, spazzando soprattutto la Sardegna e le coste tirreniche con intensità anche di 70-80 km/h. Venti che, con l'avanzare della perturbazione, nella seconda parte del giorno cominceranno gradualmente a ruotare e a disporsi da ovest o nord-ovest, prima sulla Sardegna e poi anche sul Tirreno.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

4 APR
A cura del Dott. Alfio Giuffrida, Fisico nonché Meteorologo e scrittore
2 APR
Il mese di aprile potrebbe ancora mostrare qualche segnale di incertezza
2 APR
Si volterà pagina già dal weekend, quando le temperature riprenderanno a salire sensibilmente
3 APR
Migliaia e migliaia di vittime nel nostro continente, con Italia e Spagna a pagare il conto tragicamente più elevato; possibile legame con le condizioni climatiche
3 APR
I dati mostrano un leggero miglioramento della situazione, con la curva dei contagi che, soprattutto al Nord, comincia a rallentare
31 MAR
La grande metropoli americana è oramai al collasso e in aiuto giunge anche la nave ospedale della Marina Militare Americana