In pubblicazione il 23 AGO 2019

Temporali  in  atto e previsti  al Centronord venerdì 23 agosto

Inizia una lunga fase temporalesca al Centronord


Fonte Immagine: Protezione Civile

 

La  perturbazione atlantica  la cui avanguardia era giunta  giovedì 22 sul Nord Italia, sta investendo in pieno le regioni  centrosettentrionali a seguito dell’barrico di più freschi venti atlantici. 

Gli effetti massimi di tal perturbazione si vedranno nel primo pomeriggio di venerdì’ 23 agosto, soprattutto in  termini di temporali diffusi e di forte intensità e in parte anche in termini di diminuzione delle temperature, sempre al Centronord.

Uno sciame temporalesco nato ad est della Sardegna e sospinto dalle correnti da sudest presenti alla quota di 5500m,  si sta muovendo verso la Rivera di Ponente. Tra le ore 12.30 e le ore 15.00 di venerdì sono attesi temporali sull’estremo Ponente ligure.

Un secondo nucleo temporalesco, nato anche esso ad Est della Sardegna e sospinto da correnti da sudovest alla quota di 5500m, sta per raggiungere le coste della Bassa toscana ove tra le ore 1200 e le ore 13.00 sono previsti temporali di forte intensità.

 


Gli effetti della perturbazione sabato 24 e domenica 25 agosto

La perturbazione insisterà anche  sabato 24 agosto con rovesci e temporali pomeridiani sulla Sardegna e sulle regioni centrosettentrionali, tranne le coste liguri, il Friuli, la Venezia Giulia e le Marche.

Domenica 25 agosto i rovesci e  i temporali  dovrebbero interessare soprattutto le Alpi, l’Emilia, le Regioni centrali e l’Appennino meridionale 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci
Tags: 

ULTIMI ARTICOLI

21 GEN
L’aria “pulita” in natura non esiste né è mai esistita. La naturale composizione dell’aria
21 GEN
Gran parte del mese di Gennaio sembra scorrer via senza grossi sussulti sul vecchio continente
20 GEN
Secondo la statistica climatica l'evento ha discrete probabilità. Tutti i dettagli
19 GEN
Sarà l’ondata sognata e lungamente attesa da freddofili e nivofili?
22 GEN
La media è quasi di 10°C superiore
22 GEN
Danni pesantissimi a causa delle devastanti mareggiate, tanta neve in montagna
22 GEN
Dopo siccità ed incredibili incendi arrivano forti temporali
22 GEN
Il fumo alla fermata dell’autobus… e le scorregge? tratto da www.aduc.it