In pubblicazione il 24 OTT 2019

Venerdì con temporali in Calabria, Sicilia e Sardegna

Ultimi strascichi dell’intensa perturbazione che ha portato sull’Italia molte piogge


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

La perturbazione che ha aggredito l’Italia sta per lasciare il posto a un progressivo miglioramento del tempo. Nella giornata di venerdì infatti si allontanerà verso il settore più meridionale del Mediterraneo, in direzione delle coste algerine e tunisine, allentando così la stretta sulla nostra Penisola. Il miglioramento però sarà graduale, per cui in gran parte d’Italia le nubi contenderanno ancora il cielo al sole, ma in compenso le piogge residue si concentreranno su poche regioni.

Sarà perciò un venerdì molto nuvoloso in Calabria, Sicilia e Sardegna, tutte regioni bagnate da improvvisi acquazzoni e temporali, con la possibilità anche di piogge di forte intensità, specie sul versante orientale della Sicilia e nel nord della Sardegna. Nel resto d’Italia invece le nuvole si alterneranno a momenti di tempo soleggiato, con il sole che guadagnerà spazio soprattutto nella seconda parte del giorno, mentre le piogge saranno poche e confinate più che altro lungo le coste del basso versante tirrenico (Basso Lazio, Campania e Calabria).


Il tempo migliorerà ulteriormente nel fine settimana. Sabato e domenica infatti splenderà il sole in tutto il Centronord e gran parte del Sud: il cielo rimarrà in prevalenza nuvoloso solo in Calabria, Sicilia e Sardegna, con la possibilità che si faccia sentire anche il brontolio dei temporali, comunque meno intensi e meno numerosi rispetto ai giorni precedenti. Per di più il fine settimana sarà anche caratterizzato da temperature diffusamente al di sopra della norma, più consone alla fine di settembre che alla parte finale di ottobre.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

25 GEN
Il periodo previsionale in esame culminerà con l’anticiclone africano; ancora nebbie e smog
25 GEN
Ma non interesserà i Paesi mediterranei
25 GEN
Anticiclone Azzorre spodestato dall’Anticiclone Nord africano
Vortice polare il 2 febbraio alla quota di 22 km circa
24 GEN
I piani alti… dell’atmosfera lasciano intravedere un deludente scenario invernale
24 GEN
Febbraio è nel nostro Emisfero mese ancora tipicamente invernale, che costringe gli amanti del sole e del caldo a viaggiare lontano dall'Italia
23 GEN
A partire dal prossimo weekend vi parleremo con grande precisione dei vari climi del nostro continente
22 GEN
La media è quasi di 10°C superiore
22 GEN
Danni pesantissimi a causa delle devastanti mareggiate, tanta neve in montagna