In pubblicazione il 20 GEN 2021

20 curiosità sfiziose sul sistema solare. Il viaggio senza fine di Voyager, lanciato 44 anni fa

Il seguito della storia sugli strani e bizzarri fenomeni scoperti sui nostri pianeti e delle sonde spaziali


Fonte Immagine: NASA

In un articolo del 23 febbraio ( vedi  QUI ) abbiamo già descritto 6 curiosità.


Altre 6 curiosità, tra cui "il pianeta che c'è ma non si trova" le abbiamo pubblicate in un articolo del 24 febbraio ( VEDI QUI )


Ecco qui di seguito altre 8 curiosità

1. Giove ha più elementi pesanti degli altri pianeti

Il sole e i pianeti probabilmente furono generati dalla stessa nube di gas di idrogeno ed elio. Questo sarebbe particolarmente vero di Giove, un pianeta 317 volte le dimensioni della terra. Ma allora non si spiega perché ha più elementi degli altri pianeti. La spiegazione potrebbe trovarsi nel  fatto che Giove, stante la sua grande mass cattura più comete e  asteroidi degli latri pianeti, cosa che ne hanno modificato la composizione chimica.

2. Le Fasce di Van Allen della terra sono più bizzarri di quanto ci aspettassimo  

Terra  è circondata da  due fasce di cattura della pericolosa radiazione cosmica fasce di Van Allen. Ma le scoperte recenti hanno messo in evidenza che tali cinture si dilatano e si contraggono secondo attività solare. A volte le cinture sono molto distinte, e a volte si gonfiano in una unica massiccia cintura. Una terza cintura di radiazioni  è stata scoperta nel 2013. La comprensione della dinamica delle fasce di Van Allen  permette agli scienziati di fare meglio previsioni sul tempo meteorologico spaziale come le tempeste solari.

3. Titano ha un ciclo liquido analogo al ciclo dell'acqua sulla terra ma non è acqua

Titano è una delle lune di Saturno ha laghi pieni di metano ed etano,  che evaporano nella sua atmosfera per poi condensare e ritornare nei laghi come "pioggia"

4. Saturno ha una tempesta a forma esagonale

L'atmosfera dell'Emisfero settentrionale di Saturno ha una tempesta perenne di forma esagonale. Il perché dello strano fenomeno è ancora un mistero.

5. Incredibile. Voyager 1, la sonda lanciata 40 anni fa, ormai oltre  le colonne d'Ercole del Sistema Solare

La sonda automatica Voyager  ha oltrepassato da circa 4 anni il confine estremo del nostro Sistema Solare, arrivando nello spazio interstellare! E' il primo oggetto realizzato dall'uomo ad arrivare così lontano, e seguita ad inviare indietro sulla Terra informazioni su quei luoghi, distanti 20 ore luce dal nostro pianeta

6. La cintura di Kuiper

Questa regione lontana circonda il sistema solare ed è riempita da migliaia di miliardi di rocce ghiacciate che devono ancora essere esplorate. Da qui parte la maggior parte degli asteroidi e delle comete che raggiungono il nostro sistema solare

Fig.1  - La fascia di Kuiper

7. Il vento che… scatena le tempeste nello spazio

Oltre agli elettroni, nella fotosfera solare sono presenti anche protoni e rari ioni di metalli. L'insieme di elettroni, protoni e atomi ionizzati costituisce il vento solare, che si muove nello spazio ad una velocità di 300-800 km/ora e, giunto in prossimità del nostro pianeta, interagisce con il campo magnetico terrestre.  Ma anche il vento solare – come del resto tutte le cariche elettriche in movimento -  genera a sua volta un proprio campo magnetico molto più intenso di quello terrestre, in presenza di forti eruzioni,  disturbando ed alterando in tal modo profondamente il campo magnetico terrestre (fenomeno noto appunto come tempeste magnetiche ) ed i cui effetti si avvertono soprattutto sulle onde radio la cui propagazione  risulta, in tali circostanze, fortemente disturbata.

8. Quanto è la temperatura sulla luna?

La media si attesta intorno ai -23° C, niente di eccezionale; ma le temperature minime e massime sono decisamente estreme: si passa infatti dai -230° C ai +120° C. la Luna ruota attorno al proprio asse molto lentamente e un giorno dura due settimane, seguite da due settimane di notte. Quindi un punto della superficie lunare riceve il calore solare per due settimane, 24 ore su 24, per poi rimanere nel buio più completo nelle due settimane successive.
 

 

 

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

Temperature a 1500m ca nei prossimi 10 giorni
26 FEB
Modelli in parziale disaccordo
26 FEB
Prosegue il dominio incontrastato dell'anticiclone, anche se il suo parziale indebolimento, concederà in Emilia-Romagna un lieve calo delle temperature e un ritorno a valori più consoni del periodo
26 FEB
Le ultime proiezioni dei modelli previsionali indicano la probabile data del prossimo generalizzato peggioramento del tempo
25 FEB
Fa caldo per il periodo...troppo caldo! Le conseguenze
27 FEB
Recenti ricerche confermano che il cambiamento climatico potrebbe avere un notevole impatto negativo sui raccolti del futuro
27 FEB
Secondo la statistica climatica https://www.youtube.com/watch?v=IcOh1T7NR8I
24 FEB
Temperature insolitamente miti in un’ampia fetta del continente asiatico con veri e propri valori record in Cina, Mongolia e Giappone
23 FEB
Statistiche e curiosità riguardanti le nevicate che hanno imbiancato la Capitale nel corso degli ultimi 100 anni