In pubblicazione il 5 MAR 2021

Apophis, l’asteroide più temuto, passerà nella notte di sabato 6 Marzo

Potrebbe provocare una catastrofe climatica nel 2036, ma con probabilità molto bassa


Fonte Immagine: Pixbay modificata

Passerà nella notte ma a distanza di sicurezza

Alle ore 02.15 di sabato 6 marzo il corpo celeste passerà a 15 milioni di chilometri dal nostro pianeta. L'evento non sarà visibile ad occhio nudo, ma sarà possibile ammirarlo in streaming sul sito di Virtual Telescope Project L'asteroide ha un diametro stimato di circa 350 metri ed è senza dubbio il più celebre della sua categoria. Inoltre, nell'aprile del 2029 sarà protagonista di un avvicinamento record davvero spettacolare, quando transiterà (sempre in totale sicurezza) a circa 31mila chilometri da noi, più vicino dei satelliti geostazionari. In quell'occasione il suo passaggio sarà visibile anche ad occhio nudo


Perché è l’asteroide più temuto

C'è una piccola possibilità (1 su 45.000,  quindi probabilità bassa, ma non trascurabile) che l'incontro del 2029 pieghi l'orbita dell'asteroide in modo che ritorni sulla Terra e colpisca effettivamente il pianeta il 13 aprile 2036. Per questo le è stato affibbiato il nome  di Apophis, l’antico serpente demone mitologico egizio che personificava il male e il caos. Ecco perché la NASA  l’ESA stanno escogitando da le strategie di deflessione degli asteroidi ... per ogni evenienza


Una catastrofe climatica globale in caso di collisione

Infatti se davvero dovesse colpire la Terra infatti incenerirebbe all’istante (a causa dell’enorme quantità di energia sviluppata nell’impatto) diversi milioni di chilometri quadrati di superficie terrestre, e farebbe sprofondare il resto del Pianeta in un lunghissimo e rigidissimo inverno perenne: le colossali quantità di polvere, cenere e detriti sparate nell’atmosfera infatti avvolgerebbero per molti anni il Pianeta, limitando fortemente la radiazione solare incidente.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci
Tags: 

ULTIMI ARTICOLI

12 APR
Una nuova perturbazione sta attraversando l'Italia e porterà sul nostro Paese diffuso maltempo e generale calo delle temperature
10 APR
La perturbazione che ha investito l’Italia porterà piogge diffuse, in alcune regioni anche piuttosto insistenti e abbondanti
10 APR
Forte maltempo da stasera a martedì, NON CI SONO PIU DUBBI
8 APR
Catastrofiche gelate che hanno decimato i raccolti. Avevamo già messo in conto una situazione potenzialmente pericolosa.
8 APR
I bruschi cambiamenti del clima previsti per i prossimi decenni potrebbero rendere particolarmente incerto e instabile il panorama economico globale
7 APR
Impressionante colonna di fumo, visibile da decine e decine di km.