In pubblicazione il 2 MAR 2021

Marte e Oltre, alla conquista umana dello spazio

E’ il pianeta con condizioni astronomiche e climatiche più simili alla terra


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

Con Marte l’uomo inizierà in questo decennio a sciamare fuori dalla propria culla, perché sarà il primo pianeta ad essere colonizzato.

L’1 febbraio 2021  Elon Musk sbarca su ClubHouse ha detto:


 «Porterò l'uomo su Marte entro il 2026».


Insomma tra cinque anni si potrà andare su Marte sul razzo spaziale Starhip, un viaggio comodo e sicuro che comunque durerà sei mesi.

Ci vorranno  però 1.000 Starship e 20 anni per costruire la prima città sostenibile su Marte.

Ma perché proprio Marte?

Ebbene Marte ha una atmosfera seppure molto tenue e  ed ha una minore ma decente radiazione solare  nonostante una distanza media di 75 milioni di km dalla terra e a 225 milioni di km dal sole.

E' insomma  il pianeta abitabile più vicino alla Terra perché  ha  condizioni astronomiche e climatiche più simili alla terra.

Fa un po 'freddo, ma possiamo riscaldarlo.  Principalmente, si progetta di immettere nell’atmosfera molto gas serra, liberandolo dal ghiaccio e dal suolo del pianeta.

Su Marte c’è acqua  in un complesso di laghi con acqua abbondante, liquida e per fortuna salata al punto da evitare che si ghiacci come quella restata in superficie ai poli del Pianeta

La sua atmosfera è principalmente CO2 con un po 'di azoto e argon e pochi altri oligoelementi, il che significa che possiamo coltivare piante su Marte semplicemente comprimendo la sua atmosfera poco densa. 

La gravità su Marte è circa il 38% di quella della Terra, quindi saremmo in grado di sollevare oggetti pesanti  e e gli sforzi fisici saranno molto più sopportabili che sulla terra.

 Inoltre, la  durata del giorno è notevolmente vicina a quella della Terra.

 

Schermata%202021-03-02%20alle%2015_21_39.jpg



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

12 APR
Una nuova perturbazione sta attraversando l'Italia e porterà sul nostro Paese diffuso maltempo e generale calo delle temperature
10 APR
La perturbazione che ha investito l’Italia porterà piogge diffuse, in alcune regioni anche piuttosto insistenti e abbondanti
10 APR
Forte maltempo da stasera a martedì, NON CI SONO PIU DUBBI
8 APR
Catastrofiche gelate che hanno decimato i raccolti. Avevamo già messo in conto una situazione potenzialmente pericolosa.
8 APR
I bruschi cambiamenti del clima previsti per i prossimi decenni potrebbero rendere particolarmente incerto e instabile il panorama economico globale
7 APR
Impressionante colonna di fumo, visibile da decine e decine di km.