In pubblicazione il 4 GIU 2021

Ogni anno sulla Terra tonnellate di polvere stellare

Uno studio condotto da ricercatori francesi ha quantificato l’entità del materiale che, proveniente dallo Spazio, ogni anno cade sulla superficie terrestre


Fonte Immagine: Pixabay modificata

Ogni anno la Terra raccoglie polvere che, proveniente da comete e asteroidi, attraversando l’atmosfera, dà vita allo spettacolare fenomeno delle stelle cadenti. Non tutto questo materiale però si disintegra nell’atmosfera e, anzi, una parte di esso riesce a raggiungere la superficie terrestre, per la maggior parte sotto forma di micrometeoriti, delle dimensioni comprese tra i centesimi e i decimi di millimetro, quindi decisamente più difficili da individuare rispetto alle meteoriti vere e proprie. Ebbene, uno studio (“The micrometeorite flux at Dome C (Antarctica) Monitoring the accretion of extra-terrestrial dust on Earth”) condotto da ricercatori francesi e appena pubblicato sulla rivista scientifica Earth and Planetary Science Letters, ha stimato la quantità di polvere extraterrestre che ogni anno cade sulla superficie del nostro Pianeta.


I segreti dello Spazio conservati al Polo Sud

I ricercatori hanno raggiunto il loro obiettivo attraverso un lungo lavoro di ricerca nell’arco degli ultimi 20 anni, durante i quali sono state organizzate ben 6 spedizioni al Polo Sud, presso la base Concordia, stazione di ricerca franco-italiana posizionata nel cuore del continente antartico, a oltre 1000 chilometri dalla costa. Grazie alla sostanziale assenza di polvere e sabbia, e al ritmo molto lento con cui si accumula la neve al suolo, questa zona interna e asciutta dell’Antartide (la neve cade raramente, ma resiste al suolo grazie al clima assai rigido) è infatti il luogo ideale per misurare le micrometeoriti che raggiungono la superficie. In tal modo gli scienziati sono riusciti a raccogliere sufficiente quantità di materiale, delle dimensioni comprese tra i 3 centesimi e i 2 decimi di millimetro, da riuscire a stimare il flusso medio annuale di polvere extraterrestre per unità di superficie, dato dal quale poi hanno ricavato il dato complessivo su scala planetaria.


Bombardati dalle comete

Ebbene, i risultati di questa complessa e lunga ricerca ci dicono che il flusso medio complessivo di polvere extraterrestre che cade sul nostro Pianeta è dell’ordine di circa 5200 tonnellate all’anno, cioè una quantità che è di gran lunga superiore a quella garantita dalle meteoriti più grandi, cioè quelle di dimensioni comprese tra il centimetro e qualche metro: la massa totale delle meteoriti che cadono sulla superficie terrestre è infatti dell’ordine di qualche tonnellata all’annata, e quindi circa tre ordini di grandezza in meno rispetto alla massa totale delle micro meteoriti. Inoltre, dal confronto tra l’andamento del flusso di micro meteoriti e le proiezioni teoriche, gli studiosi hanno trovato conferma del fatto che circa l’80% della polvere extraterrestre che cade sulla Terra proviene dalle comete, corpi celesti in gran parte costituiti da gas ghiacciati e polvere, e solo il resto dagli asteroidi, composti solo di roccia e metallo.   



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

22 GIU
I meteorologi elaborano “previsioni” e non “certezze”, come del resto implicito nel concetto di “previsione”
22 GIU
Anche in Emilia si faranno sentire gli effetti dell’alta pressione africana che ha stretto d’assedio l’Italia
21 GIU
Ulteriore ridimensionamento da parte dei modelli in data odierna (21 giugno)
21 GIU
La bollente alta pressione di matrice africana farà sentire i suoi effetti soprattutto all’estremo, con le temperature più alte in Sicilia
21 GIU
Notte difficile su diverse regioni della Penisola
17 GIU
Sopra 29 gradi solo 30 località su 130
1 GIU
Auto trascinate via dalla furia dell'acqua, danni pesanti