In pubblicazione il 24 OTT 2021

CAMBIAMENTI CLIMATICI: devastazione di specie animali e vegetali! Le inquietanti scoperte

Pessime notizie...


Fonte Immagine: esquire

CAMBIAMENTI CLIMATICI: scenari inquietanti!

Le specie viventi, animali e vegetali, sono state plasmate nel corso di millenni dall'ambiente circostante, e in particolare dalle condizioni climatiche: è il processo dell'evoluzione, che generazione dopo generazione seleziona gli organismi più adatti a sopravvivere. Ecco allora che, man mano che l'ambiente si modifica, vengono selezionate quelle caratteristiche che permettono all'organismo di adattarsi meglio. Ma cosa succede se l'ambiente cambia troppo velocemente? METEO: 2021 anno da RECORD per i TORNADO in ITALIA!


LEGGETE LA NOSTRA TENDENZA SULL'INVERNO!


Aggiornamento autunno 2021: la Nina avrà effetti sulle PREVISIONI per OTTOBRE e NOVEMBRE. LEGGETE ATTENTAMENTE!

LO SAPETE CHE: gli URAGANI possono DEMOLIRE il PIL di uno STATO!

 

Cambiamento climatico troppo veloce, evoluzione in ritardo

Secondo i risultati di una recente ricerca (“Rates of projected climate change dramatically exceed past rates of climate evolution among vertebrate species”) molte specie di vertebrati, per adattarsi al rapido cambiamento climatico che caratterizza il Global Warming, dovrebbero aumentare di circa 10mila volte la velocità con cui si evolvono! Per giungere a questi sconvolgenti risultati i ricercatori hanno analizzato i dati genetici di numerose specie al fine di determinare quando queste si sono differenziate: hanno così ottenuto una stima approssimativa del ritmo a cui ciascuna specie si evolve. METEO e SALUTE: con l'AUTUNNO riecco i DISTURBI GASTRICI

Gli anni più caldi di sempre: SAPETE QUALI SONO??

 

Clima futuro e rischio estinzione

Gli autori della ricerca, John Wiens dell’Università dell’Arizona e Ignacio Quintero della Yale University, hanno studiato 17 gruppi animali, comprendenti ben 540 specie fra anfibi, uccelli, rettili e mammiferi, e sono così giunti alla conclusione che molte di queste specie impieghino circa un milione di anni per adattarsi a variazioni di temperatura ci circa un grado. Tuttavia, le principali proiezioni climatiche indicano un aumento delle temperature medie planetarie di almeno 2 gradi entro la fine del secolo: ciò significa che, se non dovessero riuscire a migrare verso luoghi più freschi, molte specie probabilmente non riusciranno a evitare l’estinzione. 

TUTTO STRAVOLTO: freddo invernale in arrivo

 

SESTA ESTINZIONE DI MASSA!

Secondo le sconcertanti previsioni di Daniel Rothman – professore del M.i.t. di Boston, USA – già da qualche anno è in atto un aumento dei valori tale da innescare il processo di estinzione, che entro il 2100 raggiungerà il suo apice e impiegherà circa 12mila anni per ritrovare un nuovo equilibrio. L’aspetto più terrificante è che, per la prima volta in miliardi di anni, a causare l’anomalo l’aumento della concentrazione di carbonio è l’essere umano e non un fattore esterno (extra-planetario). Secondo un recente studio del Wwf, negli ultimi 40 anni l’umanità ha ucciso il 60% delle altre specie viventi e le statistiche vanno di pari passo con l’aumento di Co2. Si tratta, senza ombra di dubbio, della più grande crisi delle biodiversità da quando esistiamo: perdiamo 3mila specie ogni anno, tre ogni ora, con un tasso di estinzione cento volte più elevato del normale, secondo Science Advance.

 

LEGGETE GLI ARTICOLI DEL NOSTRO TEAM DI ESPERTI!

Ecco le ULTIMISSIME: freddo invernale in arrivo 

l'Artico DEVASTATO dai CAMBIAMENTI CLIMATICI 

autunno senza problemi di ALLERGIA? Falso! Ecco perchè 

I modelli a volte SBAGLIANO: vero o falso?

Quando il mondo fu colpito dall’influenza nel 1957.

In Italia 20 milioni di contagi e 30 mila morti

ASTRONOMIA: il viaggio annuale del sole tra solstizi ed equinozi

il TERRORE dei TEMPORALI Si chiama ceraunofobia!

cicloni anche NEL MEDITERRANEO in futuro? Le ipotesi NON SONO BUONE

giornate sempre più CORTE! FELICI o TRISTI?

le CARESTIE del FUTURO. Non ci sono buone notizie

E VOI LO SAPEVATE? i TEMPORALI possono danneggiare la PSICHE! 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

3 DIC
Freddo neve e gelo nella prima e ultima decade, quella natalizia
3 DIC
Le proiezioni dei modelli fisico-matematici confermano gli scenari nevosi su alcune regioni del nostro Paese
3 DIC
Il fine settimana sarà interessato da temperature basse e precipitazioni diffuse, in alcune zone nevose a bassa quota!
3 DIC
Dal primo weekend di dicembre al ponte dell'Immacolata l'inverno sembra voler dare sfoggio di se, con l'arrivo in Emilia-Romagna di alcuni impulsi freddi e perturbati
17 NOV
Forti temporali con nubifragi e grandinate
12 NOV
Le zone di Catania ed Agrigento quelle piu' colpite dai nubifragi, danni ingenti