In pubblicazione il 8 LUG 2021

CLIMA e AGRICOLTURA, in futuro sempre più danni dalle GELATE TARDIVE

Il cambiamento climatico sta amplificando i rischi collegati agli improvvisi rigurgiti di tempo invernale


Fonte Immagine: Pixabay modificata

A inizio aprile 2021 un improvviso colpo di coda dell’inverno, con gelate diffuse attraverso mezza Europa, ha causato forti danni a vigneti, oliveti e piante da frutta in molti paesi: in Francia circa l’80% dei vigneti e dei frutteti sono stati danneggiati, ma il gelo ha colpito duramente anche le coltivazioni in Italia, Repubblica Ceca e Regno Unito. Ma come è possibile che, in una fase in cui il clima si sta rapidamente riscaldando, le gelate tardive possano causare ancora così tanti problemi?


Il caldo che rende il gelo più pericoloso

In realtà è proprio l’aumento delle temperature medie a rendere le gelate tardive più devastanti. E’ spiegato, dati alla mano, anche in uno studio (“Rising risks of late-spring frosts in a changing climate”) condotto da ricercatori dell’Università di Tolosa e pubblicato di recente sulla rivista scientifica Nature Climate Change. Gli inverni via via più corti e miti infatti hanno causato un graduale anticipo della fioritura, che in gran parte d’Europa arriva oramai dalle 2 alle 3 settimane prima di quanto non accadesse a inizio anni ’80. Ecco allora che le gelate a fine marzo o inizio aprile riescono a fare oggi molti più danni di un tempo, perché sempre più spesso trovano una vegetazione che mostra già germogli e fioritura e che, di conseguenza, è maggiormente esposta ai pericoli di un improvviso ritorno del gelo. 


L’evento più disastroso per l’Agricoltura

I dati mostrati nello studio confermano che, rispetto al passato, i danni da gelate tardive stanno crescendo, soprattutto a causa di una differente sovrapposizione di cicli fenologici (cicli vitali delle piante) e gelo fuori stagione: un aumento dei costi che, alle medie latitudini dell’Emisfero Nord (quindi nell’area che comprende Europa e Nord America) quantificato, nel periodo 1982-2012, in un +43%. E in futuro, in base alle proiezioni contenute nello studio, il problema è destinato aggravarsi, nonostante una tendenza climatica che dovrebbe rendere gli episodi di gelo fuori stagione meno frequenti. Del resto le gelate, per il settore agricolo, paiono risultare assai più disastrose di altri importanti fenomeni meteo estremi come ad esempio alluvioni, grandinate e ondate di caldo intenso: lo dimostra quanto accaduto nella primavera del 2017, quando un singolo episodio di gelo tardivo ha causato, in Europa, perdite economiche per oltre 3 miliardi di euro!  

 

VI CONSIGLIAMO ANCHE QUESTI NOSTRI ARTCOLI

Ecco la FINE DEL CALDO, ma fate attenzione a TEMPORALI violenti e GRANDINE!

METEO ESTREMO, in America sta capitando davvero di tutto: VI SORPRENDERA'

ESTATE 2021: farà più CALDO a Luglio o Agosto? 

TERRIBILE, i 50 GRADI (come in Canada) diventeranno la norma, anche in EUROPA!

VARIANTI COVID, quanto sono pericolose? Ecco la risposta del Ministero

SCOPERTA INCREDIBILE, con meno INQUINAMENTO i raccolti sono più ABBONDANTI 

Il TITANIC è affondato per colpa del clima: VI STUPIRA'!

Una scienza davvero curiosa: la TEMPESTOLOGIA

PAZZESCO, il cambiamento climatico lascerà SENZA ACQUA anche l'isola di ROBINSON CRUSOE

FUTURO TERRIFICANTE, i ghiacciai stanno scomparendo dalle Alpi

INCREDIBILE, intere città MIGRERANNO per colpa del Cambiamento Climatico!

Il giorno del CALDO record a ROMA

MILANO, il giorno più CALDO di sempre



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

2 AGO
Tornano i temporali e torna la paura. Ecco dove forti!
2 AGO
Caldo da Sahara e ancora in vista molti giorni di sofferenza
1 AGO
Scopriamo insieme come si presenterà il clima nel corso della prima settimana del mese appena iniziato!
1 AGO
Fenomeni a macchia di leopardo su Alpi, Val Padana e Toscana; ancora anticiclone africano al Centro Sud, ma con temperature in caldo
1 AGO
Una situazione purtroppo sempre più comune (e preoccupante!)
28 LUG
Frequenti picchi di oltre +40°C sulla Puglia
26 LUG
Le temperature massime più elevate registrate al Sud
26 LUG
Weekend di terrore in provincia di Oristano