In pubblicazione il 18 MAG 2022

Clima giugno 2022. Come sarà se seguisse il trend statistico

Più caldo e più siccitoso ma non in eguale misura sull'Italia


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

Giugno ha subito profondi cambiamenti negli ultimi 20 anni. E' cambiata innanzitutto la circolazione atmosferica e con essa  sono cambiate anche la temperatura e la piovosità.


Circolazione

L’immagine di mostra l'anomalia della circolazione prevalente in giugno tra il 2000 il 2020 (Marrone-rosso = aumento di pressione rispetto al ventennio precedente). E’ evidente la traccia lasciata dall’alta pressione dell'anticiclone africano nelle sue frequenti escursioni dal Marocco verso la Spagna e da qui soprattutto verso l'Europa centrale con interessamento anche del Nord d’Italia e poi anche dell'Italia centrale. Insomma sono aumentate le incursioni dell'Africano al Centro Nord mentre il Sud viene interessato poco più che nel passato. Insomma in Giugno negli anni ‘2000 vi sono state più frequenti invasioni dello "Africano” sull’Italia. Il perché lo abbiamo spigato mesi fa in questo articolo clima/meno-artico-inverno-pi%C3%B9-africano-estate . In estate l’espansione dell'anticiclone dal Marocco verso l'Europa centro-occidentale tende a saldarsi con l'analoga espansione verso l'Europa centro-orientale dell'anticiclone centrato sulla infuocata penisola arabica (immagine di copertina).  Ecco il perché della frequente comparsa di un anticiclone robusto, pieno di aria calda subtropicale centrato sull'Europa centrale.Ecco le ripercussioni di tali anomalie sulla temperatura e sulle piovosità in Italia in giugno.


Temperatura

Con più frequenti incursioni dell’africano la temperatura è aumentata  ovviamente su  tutta Italia ma soprattutto su regioni settentrionali  (+2.5°C rispetto al 1970) e su quelle centrali ( + 2.0°C) con massimo incremento sulle regioni di Nordovest (+3°C). Queste ultime infatti sono state e sono il primo bersaglio dell’anticiclone africano quando si allunga dal Marocco verso l’Italia. 

Piovosità

Con una maggiore presenza dell'anticiclone Nord africano le piogge, per lo più temporalesche, sono diminuite rispetto alla media pluriennale del 60% circa al Centro, del 30% circa al Nord. Al Sud invariate ossia pioveva pochissimo e seguiterà a piovere pochissimo ed invece non è stato così. Purtroppo però, stante il suolo super-riscaldata seguito della ormai più lunga durata delle ondate di caldo, ogni fase temporalesca estiva è accompagnata da temporali violenti più numerosi che nel passato. Insomma piove meno ma quando piove diluvia. 

 

 

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

26 GIU
L'alta pressione nei prossimi giorni spingerà ulteriormente verso l'alto le temperature che toccheranno picchi notevoli
26 GIU
Nelle prossime ore ulteriore rinforzo del promontorio africano e l'onda di calore assumerà caratteristiche di eccezionalità per il mese di giugno
25 GIU
Le annate in cui il mese di giugno è stato più caldo e le prospettive per questo 2022
25 GIU
Fine dell’ondata di caldo alla fine della prima decane di luglio?
15 GIU
Temperature da record a causa dell’insistente presenza del bollente Anticiclone Nord-Africano
9 GIU
La scossa avvertita sulla costa con epicentro in mare
25 MAG
Nella data di ieri la città costiera Romagnola ha registrato il valore di temperatura minima più elevato di sempre per il mese di Maggio
8 MAG
Nonostante le piogge, talora abbondanti, la situazione idrica rimane assai critica.