In pubblicazione il 16 GIU 2021

Il giorno del CALDO record a ROMA

Nella Capitale la giornata più calda di sempre durante un’estate di oltre 100 anni fa


Fonte Immagine: Pixabay modificata

A Roma c’è una stazione meteorologica che raccoglie dati dal lontanissimo 1782, e quindi dall’epoca della Guerra d’Indipendenza Americana e della Rivoluzione Francese: è la stazione del Collegio Romano, situata nel centro della città, e capace quindi di dipingere fedelmente l’andamento delle condizioni climatiche a Roma nel corso degli ultimi oltre 300 anni. Qual è allora, in base ai dati raccolti presso la stazione del Collegio Romano, la giornata più rovente nella storia recente di Roma?


Un inizio secolo rovente

In base alla lunga serie di dati raccolti presso questa stazione meteo la temperatura più alta osservata a Roma nel corso degli ultimi 340 anni è quella registrata il 3 luglio 1905: ben 40,1 gradi! Così, nella stessa estate in cui avviene all’ammutinamento della nave da guerra russa Potémkin e Albert Einstein presenta per la prima volta la sua teoria della relatività speciale, Roma viveva una giornata di caldo senza eguali in epoca moderna. In realtà, qualche decennio prima, la stessa stazione avrebbe registrato anche un valore più alto: il 27 luglio del 1841 la colonnina di mercurio del termometro infatti salì fino a toccare i 42 gradi, ma tale valore è stato in seguito scartato perché considerato anomalo e viziato da probabile errore nella misurazione. Chiaramente i 40,1 gradi osservati nel 1905 rappresentano anche la temperatura più alta mai registrata a luglio, mentre il valore record per il mese di agosto sono i 39,9 gradi del 8 agosto 1956.


Caldo sempre più intenso con il cambiamento climatico

Negli ultimi decenni, e in particolare nell’ultimo mezzo secolo, il picco del caldo è quello raggiunto il 29 luglio 2005: 39,1 gradi! Assai vicini anche i 39 gradi del 28 luglio 1983 e i 38,9 gradi raggiunti il 25 agosto 2007. In ogni caso, sempre più spesso, a causa del progressivo riscaldamento del clima, a Roma le temperature estive riescono a raggiungere o superare la rovente soglia dei 36 gradi: mentre nel primo decennio del XX secolo è capitato in una sola occasione, ovvero quella stessa del record assoluto (40,1 gradi nel 1905), negli anni ’50 è successo in cinque distinte annate e addirittura nell’ultimo decennio (2011-2020) è capitato in ben 9 anni su 10, con il solo 2018 risparmiato dai picchi di caldo record. Insomma, una conferma del fatto che l’aumento delle temperature medie, fenomeno che interessa l’intero Pianeta ma che in Italia si mostra con intensità maggiore alla media globale, non solo rende tutte le nostre stagioni mediamente più calde, ma aumenta anche la probabilità di toccare picchi estremi, cioè temperature eccezionalmente alte.

Le previsioni per Roma, ora per ora, le trovi QUI. 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

21 GEN
Non verrà rispettata la tradizione che vuole che il 29-30-31 gennaio siano i giorni più freddi dell'anno
21 GEN
Le perturbazioni continuano a scorrere lontano dalle regioni settentrionali, ma i modelli indicano il periodo della svolta
21 GEN
Alta pressione in arrivo, nebbie protagoniste in Pianura Padana
19 DIC
Quante volte nel passato
18 DIC
Da dove deriva questo noto detto
18 DIC
Forte scossa di terremoto avvertita nella tarda mattina di oggi in Lombardia, con epicentro nella Bergamasca