In pubblicazione il 1 MAG 2020

Nuova minaccia dallo Spazio: raggi cosmici in aumento

Colpa di un calo del vento solare. Ma chi sono costoro? E perché sono un minaccia per la vita


Fonte Immagine: WEB

 

Il sole è circondato da una corona nella quale si raggiungono temperature  intorno 2 milioni di gradi e costituita prevalentemente da elettroni liberi che diffondono la luce emessa dalla superficie solare (fotosfera).

Il vento solare

Oltre agli elettroni, nella fotosfera sono presenti anche protoni (cariche positive) e rari atomi di metalli pesanti parzialmente ionizzati. L'insieme di elettroni, protoni e atomi ionizzati costituisce il vento solare, un flusso di particelle con una densità media di circa 10 particelle per  cm cubo e  la cui intensità varia in rapporto all'attività delle macchie solari. Ma il vento solare – come del resto tutte le cariche elettriche in movimento - genera a sua volta un proprio forte campo magnetico viaggiante tra il sole e la terra.

I raggi cosmici

Ma la biosfera è vulnerabile da parte di altre particelle cariche, per lo più protoni, che giungono dal cosmo profondo  e generate dalle esplosioni stellari. Tali particelle, note come raggi cosmici, hanno in media una energia parti a quella di una pallina di tennis lanciata a 40 metri al secondo e quindi possono danneggiare gli organismi viventi perché possono penetrare in profondità sotto la nostra pelle, danneggiando il nostro DNA.


    Schermata%202019-04-27%20alle%2010_58_08(1).png

I raggi cosmici diretti verso la terra, come tutte le particelle cariche in movimento nello spazio tra sole e terra, vengono deviate di 90 gradi dal campo magnetico viaggiante associato  al vento solare. Quanto più forte  e continuo è il vento solare e tanto più efficace sarà la loro protezione dai raggi cosmici. Ma negli ultimi 4 anni il flusso di raggi cosmici è aumento del 13% . Vedi qui spaceweatherarchive.com/category/cosmic-rays/ e si pensa che seguiterà ad aumentare fono al 2020-2022, aumentando i tal modo il suo impatto negativo sulla Biosfera.  

Ma perché i raggi cosmici sono in aumento? 

Ebbene per il fatto che il sole sta raggiungendo non solo l’attività minima a ciclo undecennale ma anche la minima attività degli ultimi 100 anni e quindi anche il vento solare sta per raggiungerà un minimo secolare. Ma un vento solare al minimo comporta una minima protezione da parte del suo campo magnetico contro i dannosi raggi cosmici.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

25 MAG
Avvio di settimana dal clima gradevole e soleggiato, questo grazie all'anticiclone delle Azzorre
24 MAG
L’ultima settimana di Maggio (e della Primavera meteorologica) potrebbe presentarsi alquanto variabile
23 MAG
L'ultima ricerca, condotta da noti esperti italiani, pone dubbi sui legami tra i fattori meteo-climatici e il Covid-19
19 MAG
Nuovi temporali nelle prossime ore
15 MAG
Battuti diversi record di caldo per il mese di Maggio