In pubblicazione il 3 MAG 2021

Raggi cosmici tuttora in aumento

Colpa di un calo del vento solare. Ma chi sono costoro? E perché sono un minaccia per la vita


Fonte Immagine:

Il sole è circondato da una corona nella quale si raggiungono temperature  intorno 2 milioni di gradi e costituita prevalentemente da elettroni liberi che diffondono la luce emessa dalla superficie solare (fotosfera).


Il vento solare

Oltre agli elettroni, nella fotosfera sono presenti anche protoni (cariche positive) e rari atomi di metalli pesanti parzialmente ionizzati. L'insieme di elettroni, protoni e atomi ionizzati costituisce il vento solare, un flusso di particelle con una densità media di circa 10 particelle per  cm cubo e  la cui intensità varia in rapporto all'attività delle macchie solari. Ma il vento solare – come del resto tutte le cariche elettriche in movimento - genera a sua volta un proprio forte campo magnetico viaggiante tra il sole e la terra.


I raggi cosmici

Ma la biosfera è vulnerabile da parte di altre particelle cariche, per lo più protoni, che giungono dal cosmo profondo  e generate dalle esplosioni stellari. Tali particelle, note come raggi cosmici, hanno in media una energia parti a quella di una pallina di tennis lanciata a 40 metri al secondo e quindi possono danneggiare gli organismi viventi perché possono penetrare in profondità sotto la nostra pelle, danneggiando il nostro DNA.

Schermata%202019-04-27%20alle%2010_58_08(1).png

I raggi cosmici diretti verso la terra, come tutte le particelle cariche in movimento nello spazio tra sole e terra, vengono deviate di 90 gradi dal campo magnetico viaggiante associato  al vento solare. Quanto più forte  e continuo è il vento solare e tanto più efficace sarà la loro protezione dai raggi cosmici. Ma negli ultimi 4 anni il flusso di raggi cosmici è aumento del 13% e si pensa che seguiterà ad aumentare fono al 2020-2022, aumentando i tal modo il suo impatto negativo sulla Biosfera. 

e%2015_17_40.jpg

Ma perché i raggi cosmici sono in aumento? 

Ebbene per il fatto che il sole sta raggiungendo non solo l’attività minima a ciclo undecennale ma anche la minima attività degli ultimi 100 anni e quindi anche il vento solare sta raggiungendo un minimo secolare. Ma un vento solare al minimo comporta una minima protezione da parte del suo campo magnetico contro i dannosi raggi cosmici.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

9 MAG
I modelli continuano a confermare l'importante fase instabile da stasera...a tempo indeterminato!
8 MAG
Non si intravede alcun tipo di stabilità, ma anzi il maltempo ci interesserà a lungo!
7 MAG
Sesto anno consecutivo con questa previsione pre-estiva, mai poi avveratasi
7 MAG
Il clima del recente passato ancora la migliore previsione per il clima del futuro prossimo
3 MAG
Colpa di un calo del vento solare. Ma chi sono costoro? E perché sono un minaccia per la vita
29 APR
Ecco alcune storiche stravaganze...
29 APR
Come previsto le temperature sono salite fino a far registrare valori di diversi gradi oltre la norma