In pubblicazione il 1 OTT 2019

Surriscaldamento del pianeta: Tutta colpa dell’Uomo?

Il ruolo dell’attività solare


Fonte Immagine: GISS NASA

 

Non mettiamo in dubbio che il riscaldamento del pianeta o Global Warming  (GW) sia oggigiorno dovuto soprattutto all'aumento dell'effetto serra collegato aumento dei  gas serra, CO2  in primis, gran partre della quale di origine antropica.

Ma è’ ovvio che se l’aumento di gas serra di origine antropica fosse l'unica causa, allora la temperatura del pianeta dovrebbe essere aumentata in maniera costante da 1850 ad oggi. Ovvero in un grafico il trend della temperatura globale del pianeta dovrebbe essere rappresentato da una curva in salita, “regolare e continua”, e non a ziz-zag-.

E’ stato sempre così?  Assolutamente no!

 

Nel passato l’aumento di CO2 mai in perfetta  sintonia con il GW

La figura allegata è inequivocabile. La curva della temperatura negli ultimi 150 anni ha subito strappi incompatibili con l’aumento della CO2.

 

Copia%20di%20fig_1_sole.jpg

Ma ciò rappresenta una decisa smentita della tesi di coloro che affermano che l’aumento antropico della CO2 sia l’unica causa dell’aumento della temperatura  del pianeta anche se ad oggi  è senza dubbio una causa significativa e duratura.

 

Ma ecco, sempre dal grafico, quando le due curve sono state in forte disaccordo

tra il 1920 e il 1950 vi fu un rapido riscaldamento appena 2 decimi di grado inferiore a quello in atto.  Tale surriscaldamento non può essere addebitato al consumo combustibili fossili - in quel periodo  ancora irrisorio -  e quindi  tale aumento sarà il sicuro effetto di qualche causa naturale;

addirittura tra il 1960 e il 1970 la temperatura globale del pianeta è diminuita proprio nel momento in cui il consumo di combustibili fossili iniziava a salire vertiginosamente;

Poi tra il 1980 e il 2000 la temperatura del pianeta ha subito un altro forte sbalzo all'insù. Tutta colpa dell'incremento dell'effetto serra a seguito del crescente consumo di combustibili fossili? Improbabile, anche se in questo caso è verosimile che sia la forzante preponderante.

 

Perché disaccordo tra  trend reale e quello osservato?

Ma quali allora le cause naturali di lungo periodo in grado di attenuare o rinforzare il GW di origine antropica, per giustificare l’andamento a zig.zag del trend della temperatura globale?

Ebbene la causa forzante che le cui variazioni ricalcano bene quelle del global warming dal 1850 al 2000 è l’attività solare e quindi in tale lasso di tempo è stata senz’altro ua causa importante, che si è aggiunta alla forzante antropica. Entrambi  tali grandezze hanno 2 cicli periodici: uno di 11-12 anni e un altro di circa 90 anni


E’ ormai noto che quando l’attivata solare  è elevata, sia in termini di quantità di radiazione emessa che di numero di macchie solari, allora provoca un surriscaldamento del pianeta che va ad aggiungersi a quello antropico da gas serra. Al contrario quando l’attività è bassa allora il sole provoca un raffreddamento della terra e quindi una attenuazione del Global Warming.

Ecco allora spiegate le 3 anomalie della figura iniziale.

Nel periodo "caldo" 1920-1950 vi fu un forte aumento dell'attività solare 

fig_2%20macchie%20solari%20trend%20copia.jpg

 

Gli anni '60/'70 furono freddi a seguito di un sensibile calo dell'attività solare e di altri fattori contingenti (compreso un raffreddamento di ampi settori oceanici). 

Il riscaldamento forte tra il 1980 e primi anni 2000 fu aiutato da intensa attività solare. 

 

Paradosso: disaccordo negli ultimi 20 anni tra GW e attività solare

Negi ultimi 15-20 anni si è verificato un forte e continuo  calo dell’attività solare, tanto che nel 2020 il sole toccherà l’attività minima record degli ultimi 100 anni.

Ma paradossalmente sempre negli ultimi 20 anni la temperatura globale del pianeta nello stesso periodo ha subito l’aumento più forte di sempre.

Come possibile?

Ma la spiegazione c’è e come. 

L’aumento della CO2 è stato così forte (abbiamo superato il  valore di 400 ppm) da provocare un altrettanto rapido ulteriore riscaldamento del pianeta, ma un riscaldamento così forte da mascherare l’effetto contrapposto da parte  della super ridotta attività solare. Se comunque non ci fosse questa azione mitigratice  da parte del sole,  il GW sarebbe risultato ancor più elevato dell’attuale.

 

E per il futuro prossimo?

Fin quando  i consumi di petrolio saliranno agli attuali ritmi (il “peak oil” è stimato intorno al 2030) l’aumento della temperatura della terra è destinato a proseguire, anche nel caso in cui l’attività solare rimanesse intorno agli attuali valori minimi.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

15 OTT
Quali le regioni a più alto rischio di piogge forti
14 OTT
Allerta arancione della Protezione Civile in Liguria e in Lombardia
14 OTT
Analisi dell’influenza che avranno le cause che giocano a favore o contro 
11 OTT
talia raggiunta da 2 perturbazioni atlantiche ma solo una piovosa
16 OTT
300 mm di pioggia sul crinale fecero esondare i torrenti Parma e Baganza
16 OTT
Sarebbero circa sette i miliardi di dollari di danni in tutto il Giappone
16 OTT
Paura sull'Isola di Giava - VIDEO
15 OTT
Caduti in 24 ore 922,5 mm di pioggia, è record storico!