In pubblicazione il 23 APR 2022

Un futuro senza PERTURBAZIONI estive per colpa del CAMBIAMENTO CLIMATICO

L’aumento delle temperature medie planetarie sta modificando il comportamento delle perturbazioni durante la stagione calda


Fonte Immagine: Depositphotos

Ci attende un futuro con lunghe estati asciutte, senza perturbazioni, e tutto per colpa del cambiamento climatico. E’ difficile immaginare stagioni estive senza neanche una perturbazione, eppure sono proprio questi i risultati di una ricerca condotta da studiosi di un’università americana.


Le perturbazioni cominciano a evitare l’estate

Il clima a scala planetaria sta cambiando molto rapidamente, con temperature medie in rapido aumento e fenomeni meteo estremi via via più frequenti. E non fanno eccezione le perturbazioni, che stanno velocemente cambiando le loro abitudini, soprattutto in estate. Lo conferma anche una ricerca (“Observed and projected decrease in Northern Hemisphere extratropical cyclone activity in summer and its impacts on maximum temperatures”) pubblicata di recente sulla rivista scientifica Geophysical Research Letters: i risultati di questo studio mostrano che oramai in estate si contano sempre meno perturbazioni, e in futuro nuvole e piogge tra luglio e agosto potrebbero diventare davvero una rarità. Gli autori dello studio, ricercatori della School of Marine and Atmospheric Sciences della Stony Brook Uninersity, hanno analizzato una grande quantità di dati meteo raccolti tra il 1979 e il 2014 e hanno scoperto, in particolare, che nell’Emisfero Settentrionale il numero di perturbazioni durante la stagione estiva è già diminuito, al ritmo di circa il 4% per decennio! Insomma, le perturbazioni hanno già cominciato a disertare le nostre estati, e le proiezioni per il futuro descrivono scenari davvero preoccupanti.


Estate del futuro, l’ombrello non serve

Secondo le loro proiezioni degli studiosi, la tendenza che ha caratterizzato gli ultimi decenni tenderà ad accentuarsi nel prossimo futuro, e nei prossimi decenni si osserverà una progressiva e rapida diminuzione nel numero delle perturbazioni estive. Tutto ciò inevitabilmente ci regalerà delle stagioni estive ancor più secche e calde, anche al di là quanto causato dall’aumento delle temperature medie planetarie: senza le nuvole e le piogge portate dalle perturbazioni infatti la superficie dei continenti si riscalderà in misura maggiore, portando così a un ulteriore surriscaldamento dell’atmosfera e a un’esaltazione quindi del fenomeno del Global Warming. 

 

VI CONSIGLIAMO ANCHE QUESTI NOSTRI APPROFONDIMENTI

METEO, dove cadrà la PIOGGIA nel WEEKEND? Ecco la PREVISIONE !!

METEO MILANO, ecco quando PIOVE e quanto dura !!

ESTATE 2022, è già possibile una PREVISIONE? Ecco cosa si può dire

METEO: nuove perturbazioni verso l'Italia, ROVESCI e TEMPORALI al Centro e al Nord

CAMBIAMENTI CLIMATICI e GLOBAL WARMING: un futuro di eventi meteo estremi

La GUERRA D'INVERNO tra Finlandia e Russia fu decisa dal CLIMA !!

Clima, i RECORD della GRANDINE: vi stupirà !!

 

 

Fonte Immagine: Depositphotos 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

26 GIU
L'alta pressione nei prossimi giorni spingerà ulteriormente verso l'alto le temperature che toccheranno picchi notevoli
26 GIU
Nelle prossime ore ulteriore rinforzo del promontorio africano e l'onda di calore assumerà caratteristiche di eccezionalità per il mese di giugno
25 GIU
Le annate in cui il mese di giugno è stato più caldo e le prospettive per questo 2022
25 GIU
Fine dell’ondata di caldo alla fine della prima decane di luglio?
15 GIU
Temperature da record a causa dell’insistente presenza del bollente Anticiclone Nord-Africano
9 GIU
La scossa avvertita sulla costa con epicentro in mare
25 MAG
Nella data di ieri la città costiera Romagnola ha registrato il valore di temperatura minima più elevato di sempre per il mese di Maggio
8 MAG
Nonostante le piogge, talora abbondanti, la situazione idrica rimane assai critica.