In pubblicazione il 17 FEB 2019

Alta pressione molto pericolosa per la Val Padana. Inquinamento alle stelle su Emilia Romagna

Situazione allarmante per la Pianura Padana: PM10 a livelli critici per la salute


Fonte Immagine: ARPA Emilia Romagna

 

Un vero mostro anticiclonico interessa gran parte del nostro Paese, ma non solo perché anche su quasi tutta l’Europa centro occidentale le cose non vanno tanto meglio.

Un lunga pausa della stagione invernale in cui abbiamo visto e vedremo pochi fenomeni, sostanzialmente localizzati su alcune aree del medio e basso Adriatico; piogge quindi assenti al Centro Nord, ma anche sulle regioni meridionali ove sembrava potesse arrivare qualche pioggia nelle prossime fasi. 

La situazione si sta quindi aggravando perché la stasi anticiclonica non porta solo la totale assenza di piogge, ma anche temperature al di sopra della media. 


Valori termici sensibilmente oltre la norma per un periodo prolungato per 15-20 giorni possono rappresentare inoltre una situazione di pericolo per gli alti livelli di inquinamento che stanno colpendo le metropoli del Centro Nord italiano, con fase molto critica per le grandi città dell'Emilia Romagna, come Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ravenna e Ferrara.

A risentirne sarà quindi la qualità dell’aria, decisamente malsana, soprattutto lungo la Pianura padana che per la sua conformazione orografica è una sorta di " trappola" per smog e polveri sottili che ristagnano nei bassi strati in assetti barici come quello attuale

Nell’immagine la qualità dell'aria prevista per l'Emilia Romagna, fonte Arpa Emilia Romagna.



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

18 AGO
Nei prossimi giorni caldo in aumento a causa dell'alta pressione dell'Anticiclone Nord Africano, che insisterà soprattutto al Centro e al Sud
17 AGO
L'alta pressione dell'Anticiclone Nord-Africano scatenerà una nuova ondata di caldo, comunque meno intensa della precedente
16 AGO
L'avanzata dell'alta pressione africana porterà in alto le temperature nell'isola, e poi nei giorni successivi anche in altre regioni
15 AGO
Il graduale ritorno dell’alta pressione renderà il tempo stabile, senza far salire eccessivamente le temperature
9 AGO
Rogo a Faenza, ventilazione variabile e la nube di fumo si sposta a Sud Est.
9 AGO
Le correnti dai quadranti nord occidentali sospingeranno la colonna di fumo nero verso sud, sud-est in direzione della costa romagnola
9 AGO
Visibile da decine di chilometri la colonna di fumo nero. Fiamme dall’una di questa notte
8 AGO
In alcune zone del Pianeta i temporali sono particolarmente numerosi e i fulmini cadono molto più numerosi che altrove