In pubblicazione il 3 APR 2020

CORONAVIRUS, rallenta la diffusione del contagio

I dati mostrano un leggero miglioramento della situazione, con la curva dei contagi che, soprattutto al Nord, comincia a rallentare


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Un dato su tutti: ieri, giovedì 2 aprile, il numero dei tamponi (strumento capace di individuare individui positivi al contagio) eseguiti, più o meno 40000, è stato il più alto da quando è iniziata l’emergenza, mentre il valore percentuale di riscontri positivi, cioè coloro che effettivamente sono risultati contagiati, è stato il più basso dell’intero periodo: appena il 13%, quando due settimane fa (sebbene con molti meno tamponi) si aggirava attorno al 40%.

In effetti diversi indicatori mostrano come, per quanto non si possa ancora parlare di un calo dei nuovi casi, la diffusione del contagio stia rallentando, specie nelle regioni maggiormente colpite e in particolare in Lombardia, dove si sono contati solo 9 nuovi ricoveri in terapia intensiva. Insomma, a breve, anche secondo il parere degli esperti, il numero dei contagi potrebbe cominciare a diminuire.


Ma quanti sono i nuovi contagiati individuati nella giornata del 2 aprile? I nuovi positivi risultano essere stati 4668, il che porta il numero totale di contagiati accertati nel nostro Paese, dall’inizio dell’epidemia, a 115242 individui, con il tragico bilancio 13915 vittime complessive, ma anche 18278 guarigioni (solo ieri 1431 pazienti guariti, con un incremento di oltre l’8%).



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

25 MAG
Avvio di settimana dal clima gradevole e soleggiato, questo grazie all'anticiclone delle Azzorre
24 MAG
L’ultima settimana di Maggio (e della Primavera meteorologica) potrebbe presentarsi alquanto variabile
23 MAG
L'ultima ricerca, condotta da noti esperti italiani, pone dubbi sui legami tra i fattori meteo-climatici e il Covid-19
19 MAG
Nuovi temporali nelle prossime ore
15 MAG
Battuti diversi record di caldo per il mese di Maggio