In pubblicazione il 13 MAG 2019

Gelo in Europa: intense gelate su Francia e Germania. Come combattono il freddo

Una delle più tipiche pratiche agronomiche per combattere le gelate nei vigneti. Costi esorbitanti, ma poche le soluzioni

 

 

Giorni piuttosto freschi per il periodo hanno ribaltato completamente l’andamento della primavera su gran parte del continente europeo. Un nucleo freddo è in discesa sui settori centro settentrionali del continente, come potete vedere dal video anche in Francia sono alle prese con pericolose gelate, ma anche l’Italia ne risentirà. E’ difatti previsto un sensibile ulteriore calo delle temperature al Centronord che avrà i massimi nella giornata di domani, martedì 14 maggio.

Ecco i dettagli della nuova, moderata, ondata di freddo:

Aree italiane interessate: i settori nord orientali in particolare, Lombardia e regioni centrali;


Durata: fino mercoledì 15 maggio;

Entità del calo termico: valori massimi non superiori ai 13-16 gradi (5-7 gradi in meno rispetto alle medie previste per il periodo);

Ventilazione: forti venti di Bora sulle regioni di Nordest e sulle centrali adriatiche.



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

18 AGO
Nei prossimi giorni caldo in aumento a causa dell'alta pressione dell'Anticiclone Nord Africano, che insisterà soprattutto al Centro e al Sud
17 AGO
L'alta pressione dell'Anticiclone Nord-Africano scatenerà una nuova ondata di caldo, comunque meno intensa della precedente
16 AGO
L'avanzata dell'alta pressione africana porterà in alto le temperature nell'isola, e poi nei giorni successivi anche in altre regioni
15 AGO
Il graduale ritorno dell’alta pressione renderà il tempo stabile, senza far salire eccessivamente le temperature
9 AGO
Rogo a Faenza, ventilazione variabile e la nube di fumo si sposta a Sud Est.
9 AGO
Le correnti dai quadranti nord occidentali sospingeranno la colonna di fumo nero verso sud, sud-est in direzione della costa romagnola
9 AGO
Visibile da decine di chilometri la colonna di fumo nero. Fiamme dall’una di questa notte
8 AGO
In alcune zone del Pianeta i temporali sono particolarmente numerosi e i fulmini cadono molto più numerosi che altrove