In pubblicazione il 4 AGO 2019

Groenlandia: toccato il punto di non ritorno, record di caldo storico

Il global warming ha davvero dato un segnale importate in questa estate 2019: andiamo incontro ad un disastro planetario


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

In Groenlandia alla quota di 3202 metri sulla stazione meteorologica installata al campo base del summit (la cima sul plateau di uno dei ghiacciai più grandi della terra) nella giornata di mercoledì 31 luglio è stato toccato il valore massimo di temperatura di tutti i tempi, con +4.7°C … ben 20 gradi in più rispetto alla media.

Uno degli anni più caldi della storia moderna quello che stiamo vivendo lo confermano anche le tantissime, troppe, notizie che ci giungono da tutto il mondo. Anomalie termiche positive eccezionali quelle che stanno investendo il Nord Europa, ma che non hanno risparmiato nemmeno la Groenlandia, ora afflitta da massime di ben oltre 20 gradi sopra alla media del mese di agosto.

Temperature “roventi” che hanno accelerato considerevolmente lo scioglimento del ghiacciaio sull’isola più grande del mondo, in piena zona artica: ben dieci miliardi di tonnellate di acqua dolce si sono appena riversate nell'oceano in un solo giorno, innalzando il livello degli oceani di 0,3 millimetri.


Un dato senza dubbio rilevante se si pensa che in media in un anno solare il livello del mare sale in media di 3,3 millimetri. Un allarme lanciato anche dall'Istituto Meteorologico della Danimarca (di cui la Groenlandia è territorio semi-autonomo), il picco della fusione dei ghiacci ha toccato i massimi nella giornata di mercoledì - giovedì, e in tutto luglio si parla di 197 miliardi di tonnellate: un miliardo di tonnellate, giusto per farsi un’idea concreta corrispondono all’acqua contenuta in 400.000 piscine olimpioniche.

E le previsioni nel medio e lungo termine non sono incoraggianti perché l’ondata rovente è destinata a permanere in loco, garantendo ancora un contesto meteorologico soleggiato su tutta l’isola groenlandese, quindi lo scioglimento dei ghiacci continuerà ancora.



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

23 AGO
Inizia una lunga fase temporalesca al Centronord
21 AGO
Allerta arancione della Protezione Civile oggi e domani in Lombardia e allerta gialla su Piemonte, Toscana e Abruzzo
18 AGO
Nei prossimi giorni caldo in aumento a causa dell'alta pressione dell'Anticiclone Nord Africano, che insisterà soprattutto al Centro e al Sud
17 AGO
L'alta pressione dell'Anticiclone Nord-Africano scatenerà una nuova ondata di caldo, comunque meno intensa della precedente
22 AGO
Ma succede ogni anno e sembrerebbe non esserci nessun record
20 AGO
Forti raffiche di vento, operazioni difficili