In pubblicazione il 18 MAR 2019

Il 18 marzo 1944, tremenda eruzione del Vesuvio: più di 12 mila persone evacuate

L’evento iniziò con un aumento dell'attività stromboliana e con piccole colate laviche sul versante orientale e verso sud. Tanti i paesi che subirono danni


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

 

Era il 18 marzo 1944, quando una tremenda eruzione sveglia il vulcano Vesuvio.

L’evento iniziò con un aumento dell'attività stromboliana e con piccole colate laviche sul versante orientale e verso sud.

Tanti i paesi che subirono danni, più di 12 mila persone furono costrette all'evacuazione.


La città di Napoli fu protetta dalla direzione dei venti che allontanarono dalla città la nuvola di cenere e lapilli.



Fonte Articolo: Dipartimento Protezione Civile

ULTIMI ARTICOLI

Piogge previste per domani.
23 OTT
Tempo in peggioramento dalla prossima notte, piogge e temporali su diverse Regioni.
Allagamenti a Bèziers
23 OTT
Esondazioni nel Sud della Francia, fino a 400 millimetri in 48 ore su diverse località.
16 OTT
300 mm di pioggia sul crinale fecero esondare i torrenti Parma e Baganza
16 OTT
Sarebbero circa sette i miliardi di dollari di danni in tutto il Giappone