In pubblicazione il 23 NOV 2019

Maltempo: si sta concretizzando la scenario peggiore in Liguria, Savona

Fiume Bormida in prossimità di esondazione a Cairo Montenotte, provincia di Savona

Fiume Bormida in prossimità di esondazione a Cairo Montenotte
Fiume Bormida in prossimità di esondazione a Cairo Montenotte
Fonte Immagine: LIMET

Fiume Bormida già pronto ad esondare in corrispondenza di Cairo Montenotte (SV), quando non siamo ancora nel momento di maltempo più pesante.


Continua l'allerta massima a Genova dopo l'esondazione dei corsi d'acqua Ruscarolo e Fegino in val Polcevera, poco più a nord della zona interessata dal crollo del ponte Morandi. Il fiume Bormida è esondato nel savonese.


In tutta la regione 34 persone hanno dovuto abbandonare le proprie case e più di 100 sono invece isolate. L'allerta rossa è stata prolungata fino a domani.

Giovanni Toti, presidente della regione Liguria: "Non uscite di casa, non mettete a rischio la vostra sicurezza e quella dei soccorritori, che ringrazio!".

Dettaglio

In Liguria l'allerta meteo rossa è stata emessa dalla mezzanotte di oggi, sabato 23 novembre, quando erano già in corso abbondanti precipitazioni. L'ondata più intensa si è abbattuta in particolare tra le 2 e le 4 del mattino. Diverse strade di Genova sono state chiuse e la protezione civile invita i cittadini delle zone interessate a non uscire di casa.

Nella città diverse persone sono state allontanate dalla propria abitazione in via precauzionalmente. In corso Perrone quattro palazzine, per un totale di 120 persone, sono isolate a causa di allagamenti e una frana di fango e detriti. Il record di pioggia caduta nella notte è nella zona di Fiumara con 193 mm in 3 ore. Mentre due smottamenti sono avvenuti in provincia di Imperia, in seguito ai rovesci molto intensi che da ieri interessano i settori del Ponente ligure.



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

12 AGO
Disaccordo tra i vari modelli ma anche all’interno degli stessi modelli
12 AGO
Un weekend fantastico da Nord a Sud
12 AGO
L'infiltrazione di fresche correnti atlantiche alimenterà una spiccata instabilità con la formazione di intense nubi temporalesche
11 AGO
Le previsioni dettagliate per area geografica per la festa principale dell'estate.
11 AGO
Solo al 10% circa delle città ha raggiunto 35-36 gradi
11 AGO
La pandemia ha causato un importante blocco delle principali attività a livello planetario, con conseguente evidente riduzione delle emissioni di gas serra
massime aklle ore 13.30 (in scuro) i valori oltre 33 gradi)
11 AGO
Dove potranno essere raggiunti i 35 gradi
Le temperature massime previste per martedì 11 agosto
10 AGO
Valori tra 35 e 37 gradi solo nel 15% circa delle città d'Italia