In pubblicazione il 8 APR 2021

METEO diretta: GRAVI GELATE, immensi danni

Catastrofiche gelate che hanno decimato i raccolti. Avevamo già messo in conto una situazione potenzialmente pericolosa.


Fonte Immagine: -

Avevamo già messo in conto una situazione potenzialmente pericolosa, ma così non potevamo immaginare: dopo una nottata freddissima, con nuovi record STORICI di minima in molte zone del Centro-Nord, i danni da gelata sono stati gravissimi.


Interi raccolti decimati e notevoli danni ai vitigni: portiamo la solidarietà a chi ha perso parte del raccolto, dopo un'annata già piena di difficoltà a causa della pandemia di COVID.


Il meteo era assolutamente favorevole a gelate tardive, ma qui si è andati oltre: una massa d'aria freddissima (NON una semplice toccata e fuga come qualcuno sosteneva...) ha interessato il nostro paese e, dopo che i venti sono cessati, l'aria fredda è penetrata nei bassi strati, aiutata da notti serene e suoli secchissimi. Ne sono uscite minime incredibili di -5/-8 in pianura e -10/12 in collina, tipiche di gennaio e in alcuni casi nemmeno raggiunte nell'inverno (come il 2020).

E quindi, il riscaldamento globale è finito? ASSOLUTAMENTE NO, c'è e galoppa eccome! Paradossalmente...una delle conseguenze di esso è l'alternarsi di fortissime anomalie calde e fredde, solo che le prime sono assai più forti e lunghe delle seconde.

In altre parole: vastissimi record di caldo che cadono come birilli e alcuni record di freddo, anche a pochissima distanza; solo che i primi sovrastano i secondi, senza se e senza ma.

 

 

Di seguto, riportiamo i dati de La Nazione, per quanto riguarda la Toscana: stazione meteo di Palazzo del Pero (-9° alle 6,15), in provincia di Arezzo, e nella stessa provincia ci sono state altre località con piccominimo compreso fra -9 e -8: Badia Agnano, Monterchi e Ortignano. A Cesa -7°, a Monte San Savino e Anghiari -6.

Anche il Veneto non va meglio: sino a -9.5 gradi, gelate anomale e gravissimi danni all'agricoltura veronese
Le temperature nella provincia veronese sono scese secondo Coldiretti di diversi gradi sotto lo zero fino a -8 in alcuni territori e per lungo tempo dalle 23 del 7 aprile alle 7 di mattina dell’8. Codive segnala addirittura che alcune centraline hanno registrato fino a -9.5 gradi. Ad ogni modo, il freddo è stato impietoso per i frutteti già in fiore, le piante di kiwi con le nuove gemme, i meli e i peri all’inizio della vegetazione oltre alle orticole in pieno campo. (fonte: VeronaSera).

 



Fonte Articolo: Dr. Davide Santini

ULTIMI ARTICOLI

9 MAG
I modelli continuano a confermare l'importante fase instabile da stasera...a tempo indeterminato!
8 MAG
Non si intravede alcun tipo di stabilità, ma anzi il maltempo ci interesserà a lungo!
7 MAG
Sesto anno consecutivo con questa previsione pre-estiva, mai poi avveratasi
7 MAG
Il clima del recente passato ancora la migliore previsione per il clima del futuro prossimo
3 MAG
Colpa di un calo del vento solare. Ma chi sono costoro? E perché sono un minaccia per la vita
29 APR
Ecco alcune storiche stravaganze...
29 APR
Come previsto le temperature sono salite fino a far registrare valori di diversi gradi oltre la norma