In pubblicazione il 11 GEN 2019

Nuova vittima sulla neve, in Valle D'Aosta: ecco come evitare incidenti sulla neve

Bisogna essere sempre prudenti in montagna


Fonte Immagine: web

 

Una nuova tragedia è avvenuta nelle ultime ore sulla neve. Uno snowboarder italiano è morto a causa di una caduta mentre sciava fuoripista sopra Courmayeur. L'incidente è avvenuto nella zona di Plan de la Gabba, un settore vietato e segnalato come pericoloso a circa 1800 metri di quota. E' solo l'ultima vittima di un anno iniziato già tragicamente con la morte pochi giorni fa di una bambina di 8 anni sullo slittino che si è schiantato contro un albero. 
 

La montagna è bellissima, andare sulla neve rapprenta una passione per milioni di italiani, passione che facilmnete puo' pero' tramutarsi in tragedia se non si attuano semplici ma importanti precauzioni. Sci e tavole sempre più evoluti danno una maggiore sensazione di stabilità e quindi di sicurezza, facilitando la velocità e quindi sono il maggiore rischio in montagna. La sensazione di sicurezza infatti influisce sulla percezione del rischio e i soggetti diventano più spericolati. Oltre alla velocità è anche la presenza di molte persone sulle piste a rendere maggiormente complicato sciare, rispetto al passato.


Per evitare incidenti che possono nuocere alla propria salute e mettere in pericolo gli altri è necessario avere consapevolezza dei propri limiti: una corretta valutazione specialistica dello stato di forma e un’opportuna considerazione delle caratteristiche soggettive muscolo scheletriche sono alla base dell’ideale prevenzione in ogni ambito ginnico-sportivo.



Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

16 GEN
Correnti Atlantiche tornano progressivamente a fluire sul Mediterraneo
Correnti a 5500m tra il 20 e il 23 gennaio
15 GEN
Le proiezioni odierne confermano la nostre ripetute previsioni al riguardo
14 GEN
L'alta pressione delle Azzorre prenderà il comando della Penisola. Solo una breve parentesi (per il Centro Sud)
14 GEN
Ulteriore rinforzo dei venti dai quadranti settentrionali, anche sui settori adriatici meridionali e lungo i restanti settori ionici
15 GEN
Forte scossa di terremoto avvertita dalla popolazione. Gente in strada su tutta la costa Romagnola
Raffiche di vento in km/ora il 14 gennaio
14 GEN
E' giunto il Foehn in Val Padana