In pubblicazione il 11 GEN 2019

Nuova vittima sulla neve, in Valle D'Aosta: ecco come evitare incidenti sulla neve

Bisogna essere sempre prudenti in montagna


Fonte Immagine: web

 

Una nuova tragedia è avvenuta nelle ultime ore sulla neve. Uno snowboarder italiano è morto a causa di una caduta mentre sciava fuoripista sopra Courmayeur. L'incidente è avvenuto nella zona di Plan de la Gabba, un settore vietato e segnalato come pericoloso a circa 1800 metri di quota. E' solo l'ultima vittima di un anno iniziato già tragicamente con la morte pochi giorni fa di una bambina di 8 anni sullo slittino che si è schiantato contro un albero. 
 

La montagna è bellissima, andare sulla neve rapprenta una passione per milioni di italiani, passione che facilmnete puo' pero' tramutarsi in tragedia se non si attuano semplici ma importanti precauzioni. Sci e tavole sempre più evoluti danno una maggiore sensazione di stabilità e quindi di sicurezza, facilitando la velocità e quindi sono il maggiore rischio in montagna. La sensazione di sicurezza infatti influisce sulla percezione del rischio e i soggetti diventano più spericolati. Oltre alla velocità è anche la presenza di molte persone sulle piste a rendere maggiormente complicato sciare, rispetto al passato.


Per evitare incidenti che possono nuocere alla propria salute e mettere in pericolo gli altri è necessario avere consapevolezza dei propri limiti: una corretta valutazione specialistica dello stato di forma e un’opportuna considerazione delle caratteristiche soggettive muscolo scheletriche sono alla base dell’ideale prevenzione in ogni ambito ginnico-sportivo.



Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

21 AGO
Allerta arancione della Protezione Civile oggi e domani in Lombardia e allerta gialla su Piemonte, Toscana e Abruzzo
18 AGO
Nei prossimi giorni caldo in aumento a causa dell'alta pressione dell'Anticiclone Nord Africano, che insisterà soprattutto al Centro e al Sud
17 AGO
L'alta pressione dell'Anticiclone Nord-Africano scatenerà una nuova ondata di caldo, comunque meno intensa della precedente
16 AGO
L'avanzata dell'alta pressione africana porterà in alto le temperature nell'isola, e poi nei giorni successivi anche in altre regioni
20 AGO
Forti raffiche di vento, operazioni difficili
19 AGO
Clamoroso  insuccesso dei Climatologi
9 AGO
Rogo a Faenza, ventilazione variabile e la nube di fumo si sposta a Sud Est.
9 AGO
Le correnti dai quadranti nord occidentali sospingeranno la colonna di fumo nero verso sud, sud-est in direzione della costa romagnola