In pubblicazione il 14 MAG 2019

Piene dei fiumi in Emilia Romagna, situazione in miglioramento

Restano oltre la soglia critica due fiumi in Romagna


Fonte Immagine: Ponte Alto a Modena

 

Una giornata molto difficile per l'Emilia Romagna quella di ieri. Tutti i fiumi sono stati in piena a causa delle intense precipitazioni verificatesi nella giornata di domenica che si erano aggiunte a quelle molto abbondanti di una settimana prima. La situazione è risultata particolarmente difficile nel modenese a causa della piena del Secchia e del Panaro, nel bolognese a causa del fiume Idice e Sillaro ed in Romagna a causa del Montone a Forlì e Savio a Cesena. Proprio il Montone ha registrato massimi molto importanti e nel tardo pomeriggio di lunedì si sono aperti due varchi nel ponte con l'A14 prontamente arginati. Il Savio a Cesena aha raggiunto livelli eccezionali ed è esondato in diversi punti nella zona occidentale della città costringendo la chiusura di un ponte nevralgico per il traffico cittadino e della Secante, in parte completamente allagata.

La situazione d'emergenza riguardante le piene dei fiumi sta ora gradualmente attenuandosi. Il fiume SAVIO in Romagna rimane sopra la soglia massima a Castiglione con un livello di 8 metri e 43, in calo dopo il picco di ieri sera con 9 metri ed 80 cm. A Cesena l livello è sceso sotto i 5 metri dopo che ieri erano stati superati i 7 metri ed 80 cm.
Rimane molto alto il fiume MONTONE anche se in calo: a Forlì viene superata la soglia 2 su 3 con 7 metri e 28 cm, in calo rispetto al picco di 8 metri e 43 cm raggiunto ieri. A Ponte Vico è ancora oltre la soglia 3, quella massima, con 7 metri e 76 cm, in calo rispetto ai 8 metri ed 83 cm raggiunti ieri.
In Romagna rimangono sopra la soglia 2 ma in calo i fiumi Ronco, Fiumi Uniti e Lamone.

In Emilia Idice e Santerno nel bolognese sono in calo ma sempre sopra la soglia 2, così come il Reno nella zona di Cento. Panaro e Secchia nella zona di Modena sono in calo e sopra la soglia 2 ma il Secchia non ha raggiunto ancora l'onda di piena nella bassa nelle zone di Concordia, Ponte Motta e Pioppa.


Tutti i dati li trovate su https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it/

 



Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

18 AGO
Nei prossimi giorni caldo in aumento a causa dell'alta pressione dell'Anticiclone Nord Africano, che insisterà soprattutto al Centro e al Sud
17 AGO
L'alta pressione dell'Anticiclone Nord-Africano scatenerà una nuova ondata di caldo, comunque meno intensa della precedente
16 AGO
L'avanzata dell'alta pressione africana porterà in alto le temperature nell'isola, e poi nei giorni successivi anche in altre regioni
15 AGO
Il graduale ritorno dell’alta pressione renderà il tempo stabile, senza far salire eccessivamente le temperature
9 AGO
Rogo a Faenza, ventilazione variabile e la nube di fumo si sposta a Sud Est.
9 AGO
Le correnti dai quadranti nord occidentali sospingeranno la colonna di fumo nero verso sud, sud-est in direzione della costa romagnola
9 AGO
Visibile da decine di chilometri la colonna di fumo nero. Fiamme dall’una di questa notte
8 AGO
In alcune zone del Pianeta i temporali sono particolarmente numerosi e i fulmini cadono molto più numerosi che altrove