In pubblicazione il 17 SET 2019

Autunno, inferno per i meteorolabili

Emotivi, ansiosi e anziani, i più esposti ai mutamenti meteo autunnali


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

I soggetti neurolabili  - come gli emotivi, gli ansiosi e gli anziani - sono anche quelli potenzialmente più meteosensibili ovvero più esposti agli influssi del tempo e, soprattutto,  ai suoi cambiamenti di umore. 

 

Autunno e primavera le stagioni più…meteoropatiche

Gli influssi malefici del tempo si avvertono soprattutto in autunno e primavera, le stagioni ove le condizioni meteo mutano più frequentemente. Neurolabili e anziani risentono in genere di ogni cambiamento di stagione si potrebbe dire "in modo spropositato", essendo soggetti ai quali basta anche una piccola variazione dei fattori meteorologici per scatenare "sindromi meteoropatiche". 

 


Gli effetti psicofisici dei mutamenti del tempo

Le sindromi meteoropatiche si manifestano in genere con sensazioni di debolezza, ansia generalizzata, tremori, cefalee, disturbi vascolari e della pressione, estremità fredde e sudaticce, nodo alla gola, vertigini recidivanti, cardiopalmo, palpitazioni, ronzii auricolari, dolori alle articolazioni ed ai muscoli, sensazione di svenimento imminente, ambascia precordiale, per citare i  principali sintomi. Ovviamente non tutti…simultaneamente!

 

I rimedi

In questi casi è importante, quando è possibile, una buona prevenzione della sintomatologia, somministrando, sotto consiglio medico, blandi sedativi anche vegetali, antiallergici e qualche antiinfiammatorio. 
È in questi soggetti particolari che è di grande aiuto il medico di base, il medico di famiglia, il quale avendo la possibilità, con l'andar degli anni, di conoscere bene e a fondo i suoi pazienti è, senza alcuna ombra di dubbio, in grado di poter usare, su tutti i neurolabili - potenziali meteorolabili - buoni ed efficaci metodi di prevenzione, chimici, naturali e psicologici. 
 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

Geopotenziali ECMWF
15 NOV
Piogge, temporali, vento e mareggiate, weekend movimentato su gran parte d'Italia.
14 NOV
Perturbazioni atlantiche in rotta verso il Mediterraneo. Temperature in graduale diminuzione, tanta neve sulle Alpi
14 NOV
Elevato rischio per le Prealpi venete
14 NOV
Attenzione, fino a un metro di neve sulle Alpi!
Neve a Madonna di Campiglio.
15 NOV
Nevica intensamente sull'Arco Alpino, previsti fino a 100 centimetri a fine giornata.
13 NOV
La situazione rimane critica: tutti i giorni acqua alta
13 NOV
Sembra sia arrivato uno tsunami!