In pubblicazione il 24 NOV 2020

Autunno: occhio … alla vista!

Specie per chi ha superato i 50 anni


Fonte Immagine: Linda Borsetti extremetech.com

Più dell’80% delle informazioni che giungono al nostro cervello sono di tipo visivo.


Pertanto il vedere bene è molto importante perché dalla nostra capacità visiva dipende la qualità e quantità delle informazioni indispensabili per l’apprendimento, lo studio e il lavoro. Orbene con l’arrivo dell’autunno le statistiche cliniche dicono  che aumenta il ricorso all’oculista o il bisogno di lenti a contatto o di occhiali. E a dare più fastidio in autunno è soprattutto la presbiopia, il disturbo che colpisce soprattutto dopo  i 40-50 anni e che non ci fa vedere bene gli oggetti da vicino.


Ma perché la presbiopia dà più fastidio in autunno? 

I più suggeriscono che con la fine delle ferie estive -  durante le quali la vista è usata più per vedere cose lontane come i panorami, il mare, etc -   e con il ritorno al lavorio si presentano – o, molto più spesso, si ripresentano –  disturbi visivi preesistenti e fin allora sottovalutati.

E questa sensazione è più frequente in autunno perché l’accorciamento del giorno e la diminuita intensità della luce solare, richiedono una maggiore acuità visiva, mettendo però in tal modo meglio in evidenza i difetti della nostra vista. D’altra parte, siccome siamo appena reduci dal riposo estivo, non possiamo giustificare eventuali inaspettate carenze visive con l’alibi dello stress e della stanchezza.

Insomma se in questo periodo la vostra vista fa le bizze, allora gli occhi probabilmente vi stanno implorando, a ragione, che è bene farsi vedere da un oculista.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

23 GEN
Sarà una massa polare marittima in arrivo dal Sud del Mar di Groenlandia
23 GEN
Sarà una massa polare marittima in arrivo dal Sud del Mar di Groenlandia
22 GEN
Lunga fase di maltempo alle porte: schiarite solo nel fine settimana, ma non per tutti.
22 GEN
Una serie di perturbazioni porterà un deciso cambiamento del tempo su tutta la regionale: con fasi di maltempo intervallate da piogge, rovesci, e venti di burrasca. Miglioramenti attesi nel corso di lunedì
21 GEN
Le temperature medie planetarie continuano a salire e anche il 2020 ha stabilito numerosi record in diverse regioni del Mondo, compresa l'Europa
20 GEN
Una disciplina particolare, che tenta di ricostruire il passaggio di violente tempeste formatesi in tempi lontani
19 GEN
Ma poi il gelido vortice polare diserterà l’Europa almeno per 10-15 giorn