In pubblicazione il 4 AGO 2019

Fulmini in arrivo: vademecum di difesa

In vista molti temporali  nei prossimi giorni


Fonte Immagine: Andrea Raggini

 


Su Nord Italia  e  mari limitrofi stanno per arrivare tra martedì 6 e giovedì 8  agosto molti temporali e annesso loro temibile braccio armato, i fulmini.  

 

Ecco allora le norma di comportamento di fronte al temibile fenomeno

 

In Casa

Non sostate di fronte alle finestre aperte;

non usate il telefono a fili perché il fulmine può propagarsi anche lungo le linee telefoniche;

staccate il  cavo TV perché le scariche elettriche possono entrare  nel televisore attraverso l’antenna, provocando l’esplosione del cinescopio e conseguenti danni  alle persone e sviluppo di incendio. Questo è un evento abbastanza frequente; 

non toccate i rubinetti dell’acqua né entrate nella doccia o nella vasca da bagno perché i fulmini si propagano anche attraverso le condutture metalliche.

 

Fuori casa

Prima di fare una gita informarsi sempre sulle condizioni meteorologiche

Se si è sorpresi da un temporale già sul percorso, cercare di scendere di quota o di trovare un rifugio chiuso (non sotto alberi o punte!).

Se si rimane all’aperto restare in un luogo lontano da punte o alberi e assumere una posizione accucciata.

Ma sfatiamo un falso luogo comune. E' possibile ripararsi in un bosco perché tra tanti alberi sarebbe una sfortuna… fantozziana che il fulmine colpisca proprio l'albero sotto il quale vi siete riparati

Evitare assolutamente le parti "ferrate" del percorso

Non tenete addosso oggetti metallici (chiavi, catenina, monete)

Allontanatevi dalla vostra bici

Smettere di giocare al Golf già quando il temporale è in vista perché le scariche elettriche possono colpire già quando la nube temporalesca si trova a 20 km circa di distanza.


 

Al mare

Non rimanere in acqua durante un temporale

Se possibile non rimanere in spiaggia ma ripararsi in un luogo chiuso, oppure rimanere seduti o accucciati.

In campeggio

Restare in un luogo chiuso come la roulotte che funge da gabbia come l’automobile.

Uscire dalla tenda e trovare un rifugio chiuso.

Se si deve restare in tenda accucciarsi e restare distanti dai pali metallici

Evitare giochi con aquiloni o simili. 

Evitare di pescare con canna da pesca

 

In Barca

Se si è in vicinanza di un porto andare all’ormeggio.

Se la costa ha pareti elevate ed è possibile, meglio navigare sottocosta.

Se siete in barca a vela l’albero è esposto ai fulmini quindi sistematevi lontano dallo stesso e lontano da elementi metallici. Il timoniere purtroppo non può.

Se è tecnicamente possibile si può buttare l’ancora facendola passare attorno all’albero. L’eventuale corrente si scaricherà attraverso l’ancora in mare.

Se il temporale non si allontana, riprendere la navigazione e cercare di portarsi velocemente in un’altra zona, potrebbe infatti essere un temporale circoscritto.

In una barca a vela sarebbe necessario che tutte le strutture metalliche fossero ben connesse fra loro e con il bulbo, mediante cavi elettrici, in modo che il fulmine abbia sempre un percorso verso l’acqua. 

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

17 GEN
Intere settimane sotto le grinfie dell'alta pressione, con nebbie e tanto smog, ecco alle porte un parziale cambio di rotta
17 GEN
Sabato e Domenica raggiungerà il nostro paese un fronte perturbato che porterà pioggia e neve, vediamo dove.
Le precipitazioni previste per il weekend
16 GEN
Una maggiore dinamicità aiuterà ad allentare la morsa dell'inquinamento sulle pianure e lungo le vallate interne
Aria più fredda in arrivo sull'Europa centrale
16 GEN
Il flusso Atlantico sospirerà aria più fredda fin sul Mediterraneo: clima più invernale per qualche giorno
17 GEN
Picchi fino a 150 microgrammi per metro quadro in Val Padana, l’aria è irrespirabile
17 GEN
29 le vittime, enorme valanga distrugge l'Hotel Rigopiano
17 GEN
Tutti gli anni dal 2014 nei primi 6 posti!!
15 GEN
Ecco il video della Protezione Civile della frana del 21 dicembre in località Cannillo