In pubblicazione il 8 GEN 2019

Il Giappone teme il "Big one", un disastroso terremoto "entro 30 anni"

E' l'ultima analisi degli esperti, ecco le aree maggiormente a rischio


Fonte Immagine: web

 

Sono anni che gli scienziati metteono in allerta il governo Giapponese sul rischio che, nei prossimi 30 anni, si possa verificare un disastroso sisma in grado di provocare un vero e proprio disastro. Secondo le piu' recenti indagini geofisiche di alcuni gruppi di scienziati, il prossimo grande big one simile a quello dell'11 Marzo del 2011 potrebbe colpire il Paese. La scossa potrebbe essere in grado di provocare uno tsunami con onde alte fino a 30 metri e potenzialmente mortale o distruttivo per oltre un milione di persone. Questa volta l'area piu' a rischio sarebbe quella centro meridionale dell'arcipelago, in particolare le Prefetture di Kochi, Osaka, Aichi e chiba, a rischio anche la capitale Tokio.

La Capitale Tokyo non è nuova ai terremoti: il 1° Settembre del 1923 una fortissima scossa di magnitudo colpi' l'area del Kanto con 100.000 morti nella Capitale, totalmente diversa da quella che conosciamo oggi. 


 

 



Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

16 GEN
Correnti Atlantiche tornano progressivamente a fluire sul Mediterraneo
Correnti a 5500m tra il 20 e il 23 gennaio
15 GEN
Le proiezioni odierne confermano la nostre ripetute previsioni al riguardo
14 GEN
L'alta pressione delle Azzorre prenderà il comando della Penisola. Solo una breve parentesi (per il Centro Sud)
14 GEN
Ulteriore rinforzo dei venti dai quadranti settentrionali, anche sui settori adriatici meridionali e lungo i restanti settori ionici
15 GEN
Forte scossa di terremoto avvertita dalla popolazione. Gente in strada su tutta la costa Romagnola
Raffiche di vento in km/ora il 14 gennaio
14 GEN
E' giunto il Foehn in Val Padana