In pubblicazione il 26 OTT 2019

Il mare più antico

Nel sottosuolo americano è intrappolata acqua antica di oltre 100 milioni di anni


Fonte Immagine: NASA

 

Qualche anno fa gli scienziati del USGS (U.S. Geological Survey) hanno scoperto che il bacino di acqua molto salata che si trova nel sottosuolo (a circa 1000 metri di profondità) della Chesapeake Bay, lungo le coste orientali del Nord America, è un residuo del Nord Atlantico del lontano passato, e più precisamente del Cretaceo: insomma, si tratta di acqua marina vecchia circa 100-150 milioni di anni!

Ma come è finita  questa acqua antica nelle profondità al di sotto dei fondali della Chesapeake Bay? Secondo gli studiosi, a isolare questo bacino acquifero, preservandolo inalterato fino ai giorni nostri, alla stregua di una mosca preistorica intrappolata nell’ambra, ha contribuito in modo determinante il violentissimo impatto con un meteorite, il quale ha creato quel gigantesco cratere di cui fa parte la stessa Chesapeake Bay.


Ciò che rimane dell’Atlantico preistorico è costituito da acqua due volte più salata di quella che riempie i mari attuali e rappresenta il più antico bacino marino (benché sotterraneo) mai identificato nel nostro Pianeta!



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

Vortice polare il 2 febbraio alla quota di 22 km circa
24 GEN
I piani alti… dell’atmosfera lasciano intravedere un deludente scenario invernale
24 GEN
Caduti fino a 2 metri di neve
24 GEN
Possibili una decina di centimenti fra Toscana ed Emilia
24 GEN
Alle porte l'ultima perturbazione del mese di gennaio. Sarà però debole
24 GEN
Febbraio è nel nostro Emisfero mese ancora tipicamente invernale, che costringe gli amanti del sole e del caldo a viaggiare lontano dall'Italia
23 GEN
A partire dal prossimo weekend vi parleremo con grande precisione dei vari climi del nostro continente
22 GEN
La media è quasi di 10°C superiore
22 GEN
Danni pesantissimi a causa delle devastanti mareggiate, tanta neve in montagna