In pubblicazione il 10 GEN 2019

La folla tiene lontana l’influenza

Ma come! Non era il contrario?


Fonte Immagine: pinterest.com

 

Questo  è il periodo nel quale di solito l’’influenza , dopo aver attraversato uno o più continenti arriva anche in Italia. Notoriamente  contro il virus influenzale oggi ancora non disponiamo di un’arma efficace però possiamo attivar tutte quelle precauzioni che possono in qualche modo ridurre la probabilità di ammalarsi. 

Anche se può sembrare strano sembra ormai appurato che uno degli antidoti più efficaci contro in contagio da influenza sia quello di frequentare molte persone, ovviamente non in questo periodo di facile contagio, ma nella precedente stagione autunnale. 

Insomma sembra che chi ha quotidianamente a che fare con molti amici e animali si ammali più raramente di coloro che invece hanno una vita sociale  poco attiva.


 Il motivo? Ebbene sembra che essere circondato da una folli di amici o famigliari contribuisce a mantenere il buon umore, a ridurre lo stress, tenendo in tal modo bassi i livelli di ormoni come cortisolo, epinefrina, norepinefrina,  sostanze tutte che hanno il potere, se prodotte in eccesso, di abbassare le nostre difese immunitarie, aumentando la probabilità che il virus dell’influenza possa penetrare nel nostro organismo. 

Addirittura sembra che color che sono sottoposti a forti stress o a depressione, guarisca più lentamente e accusi più intensi sintomi, nel caso in cui venga colpito dall’influenza e tutto ciò perché nei soggetti stressati e o depressi si verifica una diminuzione dell’immunoglobulina A, un agente del sistema immunitario incaricato di difenderci dalle infezioni alle vie respiratorie.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci
Tags: 

ULTIMI ARTICOLI

17 AGO
L'alta pressione dell'Anticiclone Nord-Africano scatenerà una nuova ondata di caldo, comunque meno intensa della precedente
16 AGO
L'avanzata dell'alta pressione africana porterà in alto le temperature nell'isola, e poi nei giorni successivi anche in altre regioni
15 AGO
Il graduale ritorno dell’alta pressione renderà il tempo stabile, senza far salire eccessivamente le temperature
Correnti a 5500m fino al 17 agosto
14 AGO
Meteo 14-22 agosto.  Inizia il fresco atlantico ma poi di nuovo il caldo. Alla fine torna l'Atlantico
9 AGO
Rogo a Faenza, ventilazione variabile e la nube di fumo si sposta a Sud Est.
9 AGO
Le correnti dai quadranti nord occidentali sospingeranno la colonna di fumo nero verso sud, sud-est in direzione della costa romagnola
9 AGO
Visibile da decine di chilometri la colonna di fumo nero. Fiamme dall’una di questa notte
8 AGO
In alcune zone del Pianeta i temporali sono particolarmente numerosi e i fulmini cadono molto più numerosi che altrove