In pubblicazione il 24 MAR 2020

La Quarantena da pandemia nel passato

Una pratica ricorrente dal 1400 al 1800


Fonte Immagine: pinterest.com

 

La parola quarantena (originariamente, forma veneta per quarantina ) prende origine dall'isolamento di 40 giorni che veniva imposto agli equipaggi delle navi come misura di prevenzione contro le malattie che imperversavano nel XIV secolo, fra cui la peste.

Altre malattie si prestarono alla pratica della quarantena prima e dopo la devastazione della peste:

tutti i soggetti affetti da lebbra, storicamente isolati dalla società;

i tentativi atti a contenere l'invasione della sifilide nell'Europa del Nord nel 1490 circa;

l'avvento della febbre gialla in Spagna all'inizio del XIX secolo;

l'arrivo del colera asiatico nel 1831.


Venezia fu la prima ad emanare provvedimenti per arginare la diffusione della peste, nominando tre tutori della salute pubblica nei primi anni della Peste Nera (1347), seguì poi Reggio Emilia nel 1374. Il primo lazzaretto fu fondato da Venezia nel 1403, su una piccola isola contigua alla città; nel 1467 Genova seguì l'esempio di Venezia. Nel 1476 il vecchio ospedale per lebbrosi di Marsiglia fu convertito in un ospedale per gli appestati: il grande lazzaretto di questa città, forse il più completo nel suo genere, è stato edificato nel 1526 sull'isola di Pomgue. Le pratiche in tutti i lazzaretti del Mediterraneo non erano differenti dalle procedure inglesi nei commerci con il sudovest asiatico e con il Nordafrica.

Con l'approssimarsi del colera, nel 1831 furono costruiti nuovi lazzaretti nei porti occidentali (notevole è lo stabilimento immenso vicino a Bordeaux), dopodiché vennero usati per altro.

Il Regno Unito era solito ordinare per tutti i cani (ed anche per la maggior parte degli animali) introdotti nel paese, un periodo di sei mesi di quarantena in un canile dell'Her Majesty's Customs and Excise per il rischio di importare la rabbia dall'Europa continentale.

In tempi più recenti si possono citare gli astronauti protagonisti delle prime missioni di esplorazione lunare, che al loro ritorno sulla Terra furono messi precauzionalmente in isolamento per un periodo di tre settimane.

Attualmente, al 22 marzo 2020, circa un miliardo di persone era confinata in casa, nel tentativo di contenere la pandemia da corona virus .

Anche i primi astronauti a visitare la Luna furono messi in quarantena al momento del loro ritorno in un Laboratorio di Ricezione Lunare appositamente costruito.



Fonte Articolo: wikipedia

ULTIMI ARTICOLI

4 APR
A cura del Dott. Alfio Giuffrida, Fisico nonché Meteorologo e scrittore
2 APR
Il mese di aprile potrebbe ancora mostrare qualche segnale di incertezza
2 APR
Si volterà pagina già dal weekend, quando le temperature riprenderanno a salire sensibilmente
3 APR
Migliaia e migliaia di vittime nel nostro continente, con Italia e Spagna a pagare il conto tragicamente più elevato; possibile legame con le condizioni climatiche
3 APR
I dati mostrano un leggero miglioramento della situazione, con la curva dei contagi che, soprattutto al Nord, comincia a rallentare
31 MAR
La grande metropoli americana è oramai al collasso e in aiuto giunge anche la nave ospedale della Marina Militare Americana