In pubblicazione il 1 DIC 2020

Le neviere, il freezer del passato

Articolo a cura di Andrea Tura


Fonte Immagine: Andrea Tura

Fino ad un secolo fa la neve era così preziosa da essere denominata “l’oro bianco”.


Le neviere

Veniva conservata in luoghi esposti a nord, freschi e umidi, o in costruzioni apposite: le neviere.  Le neviere venivano scavate nel terreno o nella montagna (es. neviere dell’Etna) oppure erano in muratura.


Questi manufatti sono visibili in molti siti archeologici dell’area mediterranea e non solo, dall’Arabia all’India, dall’Italia all’Egitto e alle Canarie. La neve divenne un bene commerciale così ambito che furono varate leggi per regolarne la fornitura e vendita e venne istituita anche la gabella della neve.

Ovviamente veniva soprattutto utilizzata nei periodi più torridi dell’anno per refrigerarsi con bevande e cibi freschi.

Gelati e sorbetti... figli moderni delle neviere

È dall’uso della neve è nata anche l’invenzione del gelato e dei sorbetti. Ma veniva spesso utilizzata anche come medicinale (febbri, ascessi, contusioni) e come riserva d’acqua potabile per i periodi di siccità.

Insomma nel lontano passato una nevicata era vista come una benedizione tanto che per  una miracolosa nevicata avvenuta a Roma il 5 agosto del 352 d.C.  suggerì al Papa dell’epoca la costruzione  della chiesa  Santa Maria della neve (ad nives).



Fonte Articolo: Andrea Tura
Tags: 

ULTIMI ARTICOLI

23 GEN
Sarà una massa polare marittima in arrivo dal Sud del Mar di Groenlandia
23 GEN
Sarà una massa polare marittima in arrivo dal Sud del Mar di Groenlandia
22 GEN
Lunga fase di maltempo alle porte: schiarite solo nel fine settimana, ma non per tutti.
22 GEN
Una serie di perturbazioni porterà un deciso cambiamento del tempo su tutta la regionale: con fasi di maltempo intervallate da piogge, rovesci, e venti di burrasca. Miglioramenti attesi nel corso di lunedì
21 GEN
Le temperature medie planetarie continuano a salire e anche il 2020 ha stabilito numerosi record in diverse regioni del Mondo, compresa l'Europa
20 GEN
Una disciplina particolare, che tenta di ricostruire il passaggio di violente tempeste formatesi in tempi lontani
19 GEN
Ma poi il gelido vortice polare diserterà l’Europa almeno per 10-15 giorn