In pubblicazione il 4 FEB 2019

Pressione atmosferica misurata con le sanguisughe!

Fantasioso barometro


Fonte Immagine: pinterest.com

 

Nel 1851 alla Grande Esposizione Universale di Londra  fu esposto uno strano marchingegno per prevedere il tempo: il “pronosticatore di tempeste” ma meglio conosciuto come “Barometro a sanguisughe”. 

Lo strumento era stato inventato da un certo dottor Merryweather il quale aveva osservato che, poco prima dell’arrivo del  maltempo, le sanguisughe immerse in acqua dolce  tendevano a diventare particolarmente agitate e invece di restare rannicchiate sul fondo del recipiente cercano di venir fuori. 

Il dott Merryweather decise di sfruttare  questo loro comportamento per realizzare  un  artigianale sistema di preallarme. 


Alla base del suo apparato aveva installato una decina di barattoli di vetro, pieni di acqua, in ognuno dei quali era imprigionato una sanguisuga. La cima del barattolo era collegata da  una catenella fino ad un campanile in miniatura. All’avvicinarsi del maltempo la sanguisuga usciva dalla barattolo, risaliva la corda fino martelletto della campana mettendolo in movimento. Il tintinnio avrebbe segnalato l’imminente arrivo di una tempesta.  

Tanto più numerose erano la tartarughe che facevano suonare la campana  tanto più  probabile era l’arrivo del temporale!



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci
Tags: 

ULTIMI ARTICOLI

18 LUG
Evitate commenti idioti come quelli riportati in questo articolo
18 LUG
Il modello Ecmwf conferma: l'anticiclone africano durerà meno, già dal 24 il caldo allenterà la presa
18 LUG
Nei prossimi giorni l’alta pressione allargherà la sua influenza sull’Italia, garantendo prevalenza di tempo stabile, con pochi temporali pomeridiani
17 LUG
L'alta pressione consoliderà la sua posizione sul Mediterraneo Occidentale e Centrale, facendo sentire la sua azione anche sull'Italia
19 LUG
Giugno con temperature da record, il secondo più caldo a livello Nazionale secondo i dati climatologici
16 LUG
Lungo gli oltre 7000 chilometri delle nostre coste le caratteristiche climatiche fondamentali possono variare anche di molto
15 LUG
I primati mondiali di uno dei fenomeni atmosferici più imprevedibili e distruttivi