In pubblicazione il 25 MAR 2019

Pressione sanguigna ballerina in primavera

Colpa dei bruschi cambi di umore della stagione


Fonte Immagine: pinterest.com

 

L’incessante altalena, da un giorno all’altro, della temperatura, dell’umidità e della  pressione dell’aria, si ripercuote anche sulla nostra pressione sanguigna la quale in genere diviene mutevole ed instabile come il tempo.  

Bruschi sbalzi di temperatura  e pressione atmosferica

In particolare, quando il barometro cala bruscamente oppure quando fa caldo, la pressione sanguigna tende a scendere sotto ai normali valori e questo è il motivo per cui, in tali situazioni, vi sentite stanchi e svogliati. Ma se poi il giorno dopo il barometro è in rapida salita oppure fa freddo, potete essere certi che la vostra pressione tenderà a portarsi al di sopra dei valori normali, una situazione non certo ideale per gli ipertesi e che è fonte spesso di fastidiosi mal di testa.

 Il balzo all’insù della pressione sanguigna è in genere tanto accentuato quanto più si abbassa la temperatura rispetto al giorno prima. Ma la pressione  sanguigna può subire sbalzi anche nel corso della medesima giornata perché in primavera non sono infrequenti le situazioni in cui fa caldo nel tardo mattino e nelle ore centrali del giorno mentre nel tardo pomeriggio la temperatura si abbassa bruscamente per l’arrivo di qualche acquazzone. 


I consigli della medicina

Comunque, finché dura la variabilità primaverile, i medici raccomandanoagli ipertesi di non cambiare la quantità prescritta di farmaco, perché, per rincorrere gli umori del tempo, sarebbe necessario correggere la dose di giorno in giorno, una cosa ovviamente irrealizzabile.

Solo verso la fine di maggio, quando il caldo diviene sempre più frequente e durevole, può diventare consigliabile, in alcuni casi, ridurre le dosi, specie se ci si sente molto affaticati nelle gambe. 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

26 GIU
No, secondo Noi, e Vi spieghiamo il perché...
26 GIU
Temperature in calo tra venerdì ed il weekend, ecco dove.
26 GIU
Temperature eccezionali anche in Italia, in particolare sulla Val Padana occidentale
26 GIU
Temperature eccezionalmente alte per il mese, sarà una delle ondate di caldo più intense mai osservate a giugno